Post thumbnail

Activision-Blizzard: ancora un trimestre positivo per l’azienda

Scritto da MasterRedz 9 Novembre 2018

Dopo una BlizzCon 2018 concitata si è tenuta la canonica conferenza con gli investitori di Activision-Blizzard, dove sono stati presentati i risultati del terzo trimestre 2018.

In questo trimestre, Activision-Blizzard ha avuto circa 345 milioni di giocatori attivi mensilmente, di cui 37 milioni per la parte Blizzard dell’azienda. In media, ogni utente ha passato almeno 52 minuti al giorno su un prodotto della multinazionale. È stato un buon trimestre anche per gli streaming, con sette giochi fra i primi venti della piattaforma Twitch.

World of Warcraft: Battle for Azeroth è stata l’espansione e in generale il titolo più venduto velocemente al lancio del franchise, con più di 3,4 milioni di copie.

Nonostante le criticità, almeno all’inizio la partecipazione dei giocatori è salita notevolmente e il trend sembra confermarsi in positivo. In vista del 15° anniversario del gioco ci saranno eventi sia in gioco che nel mondo reale.

Hearthstone ha recentemente sorpassato i 100 milioni di giocatori registrati, evento celebrato con ricompense per gli utenti.

Ancora una volta risultati positivi per l’Overwatch League, che con 20 squadre si profila come il campionato più valorizzato e redditizio nel panorama.

Anche la partecipazione alla BlizzCon 2018 è stata molto buona, con oltre 40.000 partecipanti e milioni di spettatori in streaming da tutto il mondo.

Clicca per vedere la presentazione completa.

Per Activision invece il trimestre ha un sapore un po’ agrodolce: infatti l’ottimo lancio di CoD Black Ops 4 è stato controbilanciato dalla non proprio soddisfacente espansione di Destiny 2, Forsaken. Sebbene sia stata apprezzata molto dai fan e critica, l’espansione non ha raggiunto le aspettative di vendita poste dall’azienda.

Q&A

Questa volta il Q&A con gli investitori a fine presentazione è stato molto atteso, viste le reazioni non proprio positive all’annuncio di Diablo Immortal.

Partendo proprio da questo, si è fatta l’ammissione di colpa che non tutto è andato per il verso giusto e che, specialmente online, Immortal è stato accolto con scetticismo e ostilità. Le reazioni di chi ha giocato alla demo della BlizzCon invece sono state più positive.

Il feedback più importante di questa situazione è senza dubbio la recezione della “fame di Diablo” della community. A questo proposito, i piani per PC e console tradizionali saranno svelati a tempo debito.

Si è ribadita l’importanza del mercato mobile dei videogiochi e che ogni prodotto Blizzard che sarà mai rilasciato su smartphone dovrà rispettare comunque gli standard dell’azienda e della community.

Nonostante le rassicurazioni e i buoni risultati, il mercato azionario non ha premiato la multinazionale, che al momento della pubblicazione dell’articolo ha perso quasi il 10% in una settimana.

Per favore Accedi per commentare
1 Commenti
0 Risposte
0 Iscritti
 
Commento più interessante
Commento più attivo
1 Commentatori
Ardyn Izunia Commentatori recenti
  Segui  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Ardyn Izunia
Lettore
Ardyn Izunia

Immortal è stato accolto con scetticismo e ostilità. Le reazioni di chi ha giocato alla demo della BlizzCon invece sono state più positive

Si ma si è detto tipo 100mila volte che il problema non è Immortal in sè ma il completo snob alla comunità pc. Blizzard fa sempre orecchie da mercante certe volte.