Copertina

Activision-Blizzard ha chiuso il 2020 con un trimestre da 2,5 miliardi

Scritto da MasterRedz - 6 Febbraio 2021 alle 8:30

Giovedì sera si è tenuta la consueta conferenza degli investitori di Activision-Blizzard per il quarto trimestre del 2020. Un annus horribilis per molti, ma non per i risultati dell’azienda: infatti Activision-Blizzard ha ricavato oltre 8 miliardi di dollari, infrangendo le previsioni già alte per il trimestre e l’anno passato.

Una parte consistente di questo successo è dovuto ai franchise di Activision, soprattutto Call of Duty, ma Blizzard non se l’è cavata male, anche se i suoi risultati sono stati meno “esplosivi” del solito nel quarto trimestre a causa della mancata BlizzCon. Mancanza che sarà comunque sopperita dalla BlizzConline che si terrà fra un paio di settimane.

Picture
I risultati del Q4 2020 di Activision-Blizzard.

Per quanto riguarda più strettamente Blizzard, il quarto trimestre è stato dominato soprattutto da World of Warcraft, con l’uscita di Shadowlands. Infatti l’azienda ha visto la crescita più importante da un decennio per le vendite del franchise e anche la partecipazione e il numero di giocatori sono superiori alle aspettative. Anche l’interesse per WoW: Classic, sebbene diminuito, rimane alto così come il numero di giocatori attivi. In generale, gli utenti attivi mensili sono cresciuti per il sesto trimestre consecutivo.

Il franchise di Diablo è altrettanto sotto la luce dei riflettori, con l’attesa e le aspettative crescenti per Diablo IV. Non attendetelo però per il 2021, in quanto è stato esplicitamente dichiarato che non uscirà quest’anno, così come Overwatch 2. Riemerso dalla cortina di silenzio che lo avvolgeva, Diablo Immortal è stato più volte menzionato grazie all’alpha tecnica che ha raccolto le prime impressioni positive da parte dei giocatori.

Picture
Principali risultati del trimestre per Blizzard.

Come da prassi, non sono stati menzionati esplicitamente StarCraft, Heroes of the Storm e Reforged. Ma curiosamente non si sono approfonditi molto nemmeno i risultati di Hearthstone e Overwatch, solitamente presenze fisse e principali in queste relazioni. Probabilmente questo è dovuto alla vicinanza con la BlizzConline, che dovrebbe svelarci di più sul futuro di questi due franchise.

A proposito di futuro, i dirigenti Activision-Blizzard hanno lasciato intendere che ci sono numerosi progetti non annunciati in lavorazione, fra cui diverse “remaster“. Non è stata fatta menzione degli spostamenti interni di risorse come nel caso dell’integrazione di Vicarious Visions in Blizzard, ma è evidente che sia stato fatto anche per far avanzare questi obiettivi.

Inoltre è stata ribadita l’importanza dello sviluppo nel mercato mobile, anche per le IP Blizzard, soprattutto World of Warcraft. In particolare è stato menzionato per la prima volta il cross-platform per titoli Blizzard, ma senza elaborare ulteriormente in questa direzione.

Fonte: activision-blizzard

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti