Copertina

Activision-Blizzard vuole assumere più di 2.000 sviluppatori nei prossimi due anni

Scritto da Tonio "Cash" Damato - 5 Maggio 2021 alle 12:30

Come ogni anno Activision-Blizzard ha terminato la prima teleconferenza con gli investitori riguardante il primo trimestre del 2021. I risultati sembrano entusiasmanti e vanno oltre il previsto. Il vero annuncio significativo riguarda l’organico dell’azienda, infatti Activision-Blizzard ha intenzione di assumere ben oltre 2.000 sviluppatori per i prossimi due anni. Lo scopo sarebbe quello di triplicare l’organico di alcuni team di sviluppo entro la fine dell’anno e creare nuovi studi di sviluppo che vedranno la luce in Cina, Polonia, Australia e Canada.

Nel discorso di apertura il CEO Bobby Kotick si è congratulato con Activision-Blizzard e con tutti i dipendenti per aver tenuto attiva una comunità di giocatori che supera i 400 milioni di persone in 190 paesi. Anche le difficili condizioni dettate dalla pandemia non hanno influenzato i risultati nello scorso trimestre. A guidare il successo è il franchise di Call of Duty, insieme a Warcraft e Candy Crush. La richiesta di nuovi contenuti da parte degli appassionati non è mai stata così forte e Call of Duty, solo per citarne uno, ha portato ad un incremento di oltre 100 milioni di giocatori in un anno. Il “modello CoD” (inteso come progetto finanziario e marketing n.d.r.) verrà applicato anche ad altri franchising sia attuali e che futuri. L’obbiettivo è quello di puntare al miliardo di giocatori. Infine Bobby Kotick ha dichiarato: “I nostri dipendenti continuano a dimostrare prestazioni eccezionali in circostanze difficili. Questa spinta incessante attraverso i nostri giochi ha prodotto ottimi risultati nel primo trimestre che sono stati ben al di là delle aspettative. La nostra continua spinta nel lavoro ci consente di migliorare le nostre previsioni per l’intero anno“.

1023103
I risultati del primo Q1 2021 Activision-Blizzard

L’impegno principale di Blizzard si concentra su World of Warcraft. L’espansione Burning Crusade non ha una data di uscita e per il momento è stato solo detto che verrà rilasciato “nei prossimi mesi”, anche se non è stata smentita la fuoriuscita di informazioni che vedrebbero TBC in uscita il 1° di giugno. Diablo II: Resurrected ha registrato un gran numero di spettatori online durante l’alfa tecnica rilasciata in più parti del mondo in questo mese passato. Lo stesso si può dire di Diablo Immortal che è sulla buona strada per il rilascio globale entro fine anno. Nessuna notizia rilevante per quanto riguarda Overwatch 2 e Diablo IV, per il rilascio di questi due giochi si aspetta almeno la fine del 2022. Diablo IV punterà a migliorare l’esperienza di gioco del genere RPG.

BLIZZARD ENTERTAINMENT

Il franchising di Warcraft ha mantenuto il suo incremento di giocatori e i vari team di sviluppo si stanno concentrando su nuovi lavori che riguardano anche i dispositivi mobile. World of Warcraft ha visto un incremento costante di nuovi giocatori e lo zoccolo duro di appassionati resta invariato. Shadowlands continua a generare introiti dopo il rilascio record di novembre. Diablo II: Resurrected ha ricevuto dei pareri molto positivi durante la fase di test di aprile e il numero di spettatori che hanno assistito all’alfa tecnica è stato il più alto mai registrato da Blizzard. L’uscita di Diablo II: Resurected è prevista per fine anno.

Diablo Immortal è entrato nella seconda fase di test ed è sulla buona strada per il rilascio, le previsioni dicono entro 2021. Anche Hearthstone: Forgiati nelle Savane è ad un ottimo punto, si registra una netta crescita delle prenotazioni per questa espansione per la seconda volta consecutiva. In ultimo la Overwatch League che continua a registrare un’incremento di appassionati soprattutto in Cina, infatti è stato firmato un accordo con il colosso cinese Bilibli Esports per la trasmissione in esclusiva gli eventi Overwatch League. I giocatori attivi sono ben 27 milioni, in calo rispetto ai 29 milioni dell’ultimo trimestre del 2020.

Non pervenuti StarCraft, Heroes of the Storm, Warcraft III: Reforged. (Ci siamo rassegnati ndr.)

ACTIVISION

Le modalità Free to Play e mobile di Call of Duty hanno triplicato gli utenti attivi in un mese portando Activision a più di 150 milioni di giocatori attivi mensilmente. Nello scorso trimestre erano 128 milioni di giocatori. Le prenotazioni sia su console che su PC sono aumentate del 60% e le vendite di Call of Duty: Black Ops Cold War sono ben al di sopra delle aspettative, grazie anche all’integrazione con Warzone. Gran successo anche per Call of Duty Mobile, che ha visto il maggior incasso nell’ultimo mese e il lancio di nuovi dispositivi mobili in Cina ha visto arrivare decine di milioni di nuovi giocatori.

KING

Il modello di business di King è stato vincente anche per questo trimestre ha visto aumentare i giocatori fino a 258 milioni di utenti attivi. Candy Crush è ovviamente il titolo più giocato, soprattutto da adolescenti e nell’area degli Stati Uniti si sono registrate vendite record negli app store. Spicca anche Farm Heroes e nota di merito anche per Crash Bandicoot: On the Run! che ha visto più di 30 milioni di download fino ad oggi.

blizzq1

DOMANDE E RISPOSTE

Durante la sessione delle domande e risposte il tema ricorrente era il comportamento dell’utenza durante il post-lockdown (i grandi mercati di Cina e USA stanno uscendo dalla fase di chiusura ndr.), il numero di giocatori rimane comunque elevato grazie anche alle scorse uscite di WoW Classic e Shadowlnads, CoD Warzone e le stagioni di Candy Crush. Burning Crusade è attesissimo e la società registra una tendenza in generale degli utenti a giocare di più e su più piattaforme ai vari titoli Activision-Blizzard. Al centro della discussione anche il tema delle nuove assunzioni come abbiamo scritto in apertura di articolo.

Il tema dello sviluppo su Mobile è stato un punto fondamentale in cui, secondo molti, i titoli devono essere disponibili a tutti e ovunque su qualunque dispositivo. Ci sono quasi 4 miliardi di dispositivi mobili nel mondo e la fetta di mercato è troppo ghiotta per essere ignorata da Activision-Blizzard. L‘azienda è decisa ad aprire a questo nuovo mercato, per facilitarne l’accesso si stanno assumendo sempre più sviluppatori dediti al mondo Mobile, sfruttando anche le informazioni ottenute dall’assorbimento di King avvenuta cinque anni fa.

Breve discussione sul futuro di Blizzard Entertaiment in cui è stato confermato che Diablo II: Resurected manterrà lo stile “classico e retrò” del gioco che a tanti è piaciuto nella visione dell’alfa. Con Diablo Immortal si punta ad ampliare il pubblico di appassionati portando l’esperienza di gioco di Diablo sul mondo Mobile. Grandi aspettative ci sono anche per Diablo IV.

Fonte: Activision Blizzard

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti