Copertina

Si è tenuta nella notte la Conference Call di Activision Blizzard con i risultati del primo trimestre del 2020, in cui sono stati evidenziati i risultati della società di Irvine. Questo evento è fondamentale per Blizzard al fine di informare gli investitori sui risultati finanziari ogni tre mesi, con uno sguardo sui prossimi giochi in arrivo e i vari piani per il futuro.

Ovviamente anche Activision Blizzard ha dovuto chiudere i suoi uffici a causa dell’emergenza Covid-19 e gestire molti progetti attraverso lo smart working, tuttavia ci saranno ancora aggiornamenti nel 2020 e uno di questi è l’annuncio dell’uscita di Shadowlands proprio quest’anno. Molti giocatori costretti a casa per la pandemia si sono riversati sui server Blizzard ed in particolare l’azienda ha registrato un incremento di giocatori su World of Warcraft, ma anche su altri franchise. La crescita di giocatori si è avuta fino ad aprile in maniera costante, in concomitanza con il rilascio di nuovi contenuti sia su WoW Classic con il rilascio di Blackwing lair che su Battle for Azeroth con la versione 8.3. Ovviamente World of Warcraft non è l’unico titolo di Activision Blizzard che ha generato un introito in questo Q1, andiamo nel dettaglio.

ACTIVISION

  • Call of Duty: Warzone, lanciato il 20 di marzo, ha raggiunto i 60 milioni di giocatori.
  • Ad oggi Call of Duty: Modern Warfare ha venduto più copie e ha più giocatori di qualsiasi altro Call of Duty nella storia.
  • Modern Warfare nel primo trimestre ha aumentato il volume di vendita al di fuori del periodo di lancio del gioco.
  • Nel primo trimestre MW ha raddoppiato le vendite in-game di anno in anno rispetto a Black Ops 4.
  • Call of Duty ha generato 102 milioni di utenti attivi in un mese.
  • Sono stati generati 956 milioni di dollari dalle transazioni in-game in questo primo trimestre 2020, rispetto ai 794 milioni di dollari del 2019.
  • Anche Call of Duty Mobile continua a riscuotere successo, infatti ha visto un aumento di giocatori nel mese di marzo, grazie anche al rilascio di nuovi contenuti e funzionalità.

BLIZZARD ENTERTAINMENT

  • Blizzard ha registrato 32 milioni di utenti attivi al mese.
  • La comunità di World of Warcraft è aumentata ulteriormente dal primo trimestre sia con giocatori nuovi che di vecchia data, questo grazie anche ai nuovi contenuti rilasciati dal team di sviluppo.
  • Ciascuno dei franchise di Blizzard ha registrato un aumento di utenti attivi da marzo.
  • Il coinvolgimento in Hearthstone è aumentato anche grazie alla modalità Battaglia lanciata a novembre.
  • Overwatch ha registrato un incremento di utenti nel mese di marzo, che coincide con gli effetti del lockdown.
  • Su Diablo Immortal si continua a lavorare e il team è a buon punto per iniziare una fase di test a metà anno.

Guadagni. Il trimestre chiuso il 31 marzo 2020 ha generato un totale di ricavi netti, in conformità col GAAP, di $1,79 miliardi; i ricavi netti GAAP dai canali digitali sono stati $1,44 milioni. Il margine operativo per Blizzard è stato del 40%. Gli utenti attivi al mese di marzo sono arrivati a 407 milioni. Le vendite online derivate dalle microtransazioni hanno generato $956 milioni, rispetto ai $794 milioni generati nel 2019.

Non ci sono state novità per quanto riguarda Diablo IV e Overwatch 2, ma ricordiamo che Blizzard sarà presente al Summer Game Fest ed è probabile che verrà annunciato qualcosa durante l’evento online. Nessuna menzione nemmeno dello sfortunato Warcraft III Reforged.

blizz2020

blizz20201
Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami