Copertina

Da qualche tempo per i fan Blizzard è disponibile un nuovo modo per collaborare alla realizzazione di studi sui propri giochi preferiti, con la possibilità di qualche ricompensa: il progetto Blizzard Research.

Visitando il sito dedicato (al momento solo in inglese) ci si può iscrivere al programma, fornendo l’accesso al proprio account Battle.net. Chi ha un minimo di dimestichezza con l’ambiente della ricerca accademica potrebbe già sapere cosa lo aspetterà: principalmente compilazione di questionari e colloqui (solo in videochiamata per via del COVID-19), ma anche test su prodotti non ancora disponibili al pubblico. A detta di una dipendente Blizzard che ha condiviso il progetto su Twitter, ci sarà una grande attenzione sull’argomento dell’accessibilità.

“Vogliamo giocatori con diverse esperienze e background, così anche se non hai tanta esperienza con un gioco siamo comunque interessati a parlare con te! Siamo anche alla ricerca di giocatori con disabilità per testing mirato su prodotti correnti e futuri”.

Per essere tra i candidati idonei di un test occorre avere almeno 18 anni, ma non è necessario avere grande dimestichezza con i prodotti dell’azienda di Irvine; anzi questo punto di vista è tenuto in grande considerazione. In più, dopo un test c’è la possibilità di ricevere ricompense sotto forma di Credito Battle.net o anche merchandise.

Vi interesserebbe far parte di una ricerca di Blizzard?

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti