Copertina

Frances Townsend si è dimessa da sponsor de l’ABK women’s network

Scritto da Tonio "Cash" Damato - 7 Agosto 2021 alle 15:00

La tempesta che si abbattuta su Blizzard non cenna a smettere e tra polemiche e boicottaggi continuano a cadere teste all’interno dell’azienda. Questa è la volta di Frances Townsend, che con la sua pessima figura attraverso la famosa email aziendale in cui si cercava di minimizzare la faccenda delle molestie, ha dovuto battere bandiera bianca e dare le dimissioni da sponsor e volto ufficiale dell’ABK women’s network. Tuttavia sembra che la Townsand abbia solo rinunciato a questo ruolo e forse rimarrà in azienda con un profilo basso, oppure come molti si aspettano, arriveranno presto le dimissioni dall’intero progetto.

Le intenzioni della Townsend, qualche settimana fa, erano quelle di smorzare la polemica ed invece è stata l’ennesima tanica di benzina buttata su di un incendio che sta bruciando la credibilità e i piani alti dell’azienda di Irvine. Inoltre le critiche allo Stato della California non sono piaciute per niente all’opinione pubblica e alle associazioni dei diritti delle donne che hanno trovato assurde le parole della Townsend.

Come riportato dal Washington Post, la Townsend aveva riunito i 500 dipendenti di ABK women’s network su Zoom per dare una spiegazione logica all’imbarazzante dichiarazione contro lo Stato della California; oltre a ciò si è aggiunta anche la polemica Social in cui la Townsend ha bloccato su Twitter account aziendali, di dipendenti e dei fan per evitare un confronto o semplicemente non ricevere più critiche da ogni fronte. Al momento Blizzard sta correndo ai ripari, quello che sta perdendo in termini aziendali, di supporto e soprattutto a livello economico è davvero importante per il futuro dell’azienda, ma siamo sicuri che le polemiche e le novità non finiranno qui.

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti