Copertina

Dopo giorni di voci di corridoio, questa notte è arrivata la conferma dei tagli del personale direttamente dal Presidente di Blizzard J. Allen Brack.

Nel messaggio apparso sul sito ufficiale Brack afferma che stanno espandendo i team di sviluppo, con l’obiettivo di portare più contenuti nei franchise esistenti e rilasciare i loro progetti non annunciati. Anche l’esport e in particolare l’Overwatch League sono una priorità.

Per fare questo c’è bisogno di “riorganizzare” il personale che appartiene agli altri settori. Inizialmente in Nord America, ma un simile processo sarà condotto anche altrove. Tutti i dipendenti uscenti riceveranno comunque degli aiuti per facilitare la transizione. Circa 800 persone hanno ricevuto l’avviso.

L’effetto sui dipendenti e la comunità Blizzard è stato profondo. Prima dell’annuncio c’erano notizie di persone disperante all’ingresso in ufficio e mentre scriviamo è stata confermata l’uscita dei Community Manager Ythisens di World of Warcraft e Jesse Hill di Hearthstone. Su Twitter si è assistito ad un torrente di aggiornamenti dedicati e l’hashtag #BlizzardLayoffs ha raggiunto 600 condivisioni in poche ore.

Il messaggio di Brack riprende i modi e i toni di quello di Mike Morhaime nel 2012, dove furono allontanati circa 600 dipendenti. Il nostro auspicio è che dopo queste operazioni seguano eventi più lieti come fu in quel caso: nel 2014 fu annunciato Hearthstone mentre nel 2016 Overwatch.

Cara community Blizzard,

nei mesi scorsi ho avuto modo di parlare con molte persone a Blizzard in merito al nostro futuro. Un elemento resta costante: l'impegno nella creazione di giochi ed esperienze di entertainment epici.

Il nostro processo di sviluppo è robusto e al momento abbiamo la più grande lineup di giochi della nostra storia, senza compromettere il livello di eccellenza in tutto ciò che facciamo. Mantenere tali standard mentre espandiamo questi universi richiede tempo e il lavoro di sviluppatori di talento.

Per questo motivo, abbiamo intenzione di ingrandire la sezione dedicata allo sviluppo dei giochi. Vogliamo fornire più contenuti per tutti i franchise esistenti e dar vita ai progetti che non abbiamo ancora annunciato. Anche gli eSport e l'Overwatch League sono delle priorità e continueremo a produrre contenuti competitivi di grande importanza.

Per supportare meglio queste priorità, dobbiamo riorganizzare alcuni dei nostri team non direttamente coinvolti nello sviluppo. Per questo, ridurremo il numero dei posti di lavoro in Nord America non direttamente correlati allo sviluppo, e prevediamo nei prossimi mesi un processo simile in tutti i nostri uffici regionali a seconda delle necessità locali. Si tratta di una decisione estremamente difficile e vogliamo riconoscere gli sforzi fatti da tutti coloro che hanno contribuito al successo di Blizzard. Per facilitare questa transizione, stiamo offrendo a tutti gli impiegati coinvolti da questa decisione una buonuscita che prevede un bonus, l'estensione di diversi benefit e supporto nella ricerca di nuove posizioni lavorative. Queste persone fanno parte della famiglia Blizzard, hanno contribuito enormemente al nostro lavoro e siamo estremamente grati per tutto ciò che hanno fatto.

Per quanto siano difficili questi cambiamenti riorganizzativi, ho fiducia nel futuro di Blizzard e continueremo a lavorare duramente per essere all'altezza non solo della nostra missione, ma anche delle vostre aspettative. Siamo ansiosi di condividere maggiori informazioni con voi non appena si renderanno disponibili.

J. Allen Brack

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami