Copertina

Diablo II Resurrected: streamer raccoglie le opinioni della community

Scritto da Massimiliano "Krogrash" Serra - 6 Settembre 2021 alle 11:00

Le due settimane di open beta si sono concluse da qualche settimana, con una notevole mole di giocatori che si sono cimentati nel testare Diablo II Resurrected, titolo remastered in uscita il 23 settembre. Appuntamento che attendevo da tempo ed al quale anche io ho aderito, sia per conto mio che in live con il canale Twitch di DailyQuest.

Ma qual è l’opinione della community, dopo queste due settimane di testing? MrLlamaSC, famoso speedrunner di Diablo II Classic, ha creato un sondaggio e lo ha postato su reddit, chiedendo al maggior numero di partecipanti possibile di dare le proprie impressioni, in modo da rendere noto agli sviluppatori cosa pensano davvero i giocatori.

Statistiche

Ciò che è emerso da questo sondaggio è davvero prezioso, non solo dal punto di vista degli sviluppatori, ma anche per i giocatori stessi.

In primis, è parso che la maggior parte dei tester fosse già appassionata del titolo Classic, infatti la maggior parte ha giocato per la prima volta nel periodo che intercorre tra il 2000 e il 2005, per poi andare via via scemando. Da questi dati è possibile trarre la conclusione che D2R pare attirare più i veterani che i novizi. Inoltre, l’età attuale dei giocatori si distribuisce per la maggior parte in tre categorie, in ordine di maggioranza:

  • Tra i 30 e i 34 anni;
  • Tra i 25 e i 29 anni;
  • Tra i 35 e i 39 anni.

Quindi, incrociando i periodi di maggiore popolarità con l’età dei partecipanti, si può trarre la conclusione che Diablo II sia stato giocato all’epoca per la maggior parte da pre-adolescenti e adolescenti (il sottoscritto ne aveva 11 la prima volta che lo ha giocato).

Altro dato emerso, è che la maggior parte dei giocatori (circa il 20%) ha giocato tra le 2000 e le 5000 ore di gioco, seguiti da coloro che hanno giocato oltre le 10000 ore (circa il 17%). Personalmente, il mio tempo di gioco si attesta nella categoria “tra le 500 alle 1000 ore”, a causa del fatto che ai tempi ero sprovvisto di una linea internet e non ho mai avuto modo di giocare il content online. Questo per dire come Diablo II sia stato un gioco incredibilmente longevo, sia da Giocatore Singolo che nell’End Game online, vantando un content solido e ripetibile un numero indefinito di volte.

A conferma di tale asserzione, è emerso dal sondaggio che la modalità più giocata (da circa il 50%) è quella dei Closed Server Battle.net, cioè i server ufficiali gestiti direttamente da Blizzard, nei quali periodicamente si alternavano periodi di Ladder e Non-Ladder. Al secondo posto (con il 15%) la modalità Giocatore Singolo non moddata, quindi priva di personaggi collegati all’online e priva di modifiche del gioco originale.

Mrllamasc
MrLlamaSC, famoso streamer e speedrunner di Diablo II Classic

Aggiunte e bug fixing

Fattore assai interessante è la propensione al cambiamento dimostrata dai giocatori. Tra le richieste di “aggiornamento” del titolo, le più importanti sono state le seguenti:

  • Più feature dell’interfaccia grafica, tra cui l’aggiunta dell’Item Level e una finestra con gli schemi del Cubo Horadrico (così come presenti per il Cubo di Kanai in Diablo III);
  • Filtri per i loot, in modo da poter discernere loot comuni (bianchi) da quelli magici non comuni (blu), rari (gialli), leggendari (arancioni) o i set (verdi);
  • Un Vote to Kick dalle partite online;
  • Stacking delle rune e delle gemme, che attualmente occupano un slot ciascuna.

Quello che però ha sorpreso parecchio è stata la richiesta di un Atto VI, del quale si rumoreggiava già dal lontano 2002 nei forum.

Ma ciò che i veterani non intendono modificare sono alcuni bug conosciuti e mai fixati da Blizzard, poiché ritenuti parte integrante del titolo. Tra gli esempi più famosi c’è il G-Rush, o Glitch Rushing, che consiste nell’invitare un nuovo personaggio e completare la Quest 6 dell’Atto V (uccidere Baal), in modo da portarlo alla difficoltà Incubo, senza dover livellare neanche una volta.

Per altri bug, invece, c’è l’intenzione che vengano fixati, come il WSG, o Weapon Swap Glitch, che consiste nello swappare tra le armi indossate per liberarsi da un attacco che causa un’animazione che impedisce il movimento del proprio personaggio; oppure il Mana Burn bug, per il quale, a causa di un’errata linea di calcolo, i mostri che bruciano il mana con attacchi in mischia lo fanno in maniera troppo rapida, rendendo di fatto alcune spell completamente inutili (i.e. Scudo Energetico dell’Incantatrice)

Le cose da elencare sono tante e davvero si sprecherebbero le parole, perciò se volete avere una visione completa di tutto quello che vi è stato inserito, magari anche per farvi una vostra idea personale, trovate di seguito il link per il sondaggio di MrLlamaSC. Inoltre, vi invitiamo a guardare anche il video nel quale discute dei risultati.

Personalmente, io ho amato questi giorni di beta e non vedo l’ora arrivi il 23 settembre per rivivere questo titolo tutto daccapo. E voi, invece, cosa pensate dello stato attuale di Diablo II Resurrected?

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti