Copertina

Ieri sera si è tenuta una sessione di AMA (Ask Me Anything) su reddit con gli sviluppatori di Hearthstone. Si trattava di un’occasione molto sentita dai giocatori, sia perché è stata la prima conversazione col Team 5 dal rilascio dell’Accademia di Scholomance, sia per l’aspettativa su delle voci che circolano da alcuni giorni.

Abbiamo raccolto le risposte più interessanti e/o che fornivano nuove informazioni e le abbiamo riassunte in un comodo elenco. Se desiderate leggere l’AMA per intero potete cliccare qui. Questo è l’elenco dei membri del Team 5 che hanno risposo alle domande:

  • Ben Lee – Game Director
  • Chadd Nervig – Senior Game Designer
  • Cora Georgiou – Associate Game Designer
  • Conor Kou – Game Designer
  • Stephen Chang – Game Designer
  • Alex Dawson – Game Designer
  • Dominic Camuglia – FX Artist

La questione Battle Pass

Da qualche giorno nella community si stava parlando molto di un sondaggio che ha fatto pensare all’arrivo di un sistema di Battle Pass su Hearthstone. Molte domande sono state fatte in proposito nell’AMA, perché sembrava che questo sistema rappresentasse una frenata per l’accumulo di risorse per i giocatori f2p. Verso la fine è arrivata la risposta del Game Director Ben Lee.

Potete leggerla per intero cliccando qui, e vi invitiamo caldamente a farlo. Riassumendola, non c’è stata la smentita del sondaggio ma la dichiarazione che esso rappresenta soltanto una versione preliminare di quello a cui stanno lavorando. Citando direttamente le sue parole, con un prossimo rework delle ricompense su Hearthstone, Blizzard desidera “riconfezionare, non ridurre, le ricompense ottenibili” presentando al tempo stesso tutte le informazioni in maniera chiara.

La flessibilità nello spendere le proprie risorse come si vuole non deve diminuire, così come non deve aumentare l’impegno richiesto per ottenere le ricompense. Si è parlato di non essere più ancorati unicamente a Standard e Selvaggio e di ricompense cosmetiche che comprendono anche il Pass Locanda. Blizzard ci presenterà quello a cui sta lavorando insieme alla terza espansione del 2020 (tipicamente rivelata a inizio novembre).

In un’altra risposta è stata anche confermato un piano per introdurre nel gioco una nuova tipologia di carte definita “Vanity”, che potrebbe far parte delle nuove ricompense. La particolarità di queste carte è che il loro aspetto cambia a seconda che si trovino nella nostra Collezione, in mano o sul tabellone di gioco.

Che fine ha fatto l’Arena?

Al secondo posto per quantità di domande poste c’è sicuramente l’Arena, una modalità praticamente lasciata a se stessa negli ultimi mesi. Chadd Nervig ha scritto una lunga risposta dove dichiara che al momento l’obiettivo con questa modalità è tenerla “stabile” mentre il team è al lavoro sulle nuove modalità di gioco.

Inoltre lo sviluppatore ha dichiarato che hanno intenzione di riproporre le rotazioni Selvagge dalla prossima espansione, di non voler reintrodurre il bucket system (rimosso quasi un anno fa) e di essere disponibili a rimuovere carte troppo potenti (come Regina Alexstrasza888cf72b36a5031c7a3b6af31cb13a8995bbfe6881ea0a8439b9c3b4b785f9a8 e Tiranno Gemello4f8ea3a9b75a6af5d5d4fce8a292e71056aa71d45985e9d54bd5112a11998a87) dal Draft quando necessario.

Modalità Battaglia

  • Presto ci saranno dei bilanciamenti per la modalità Battaglia. In particolare sono stati nominati l’eroe Eudora e i Murloc come troppo potenti e le Bestie come troppo deboli.
  • Blizzard sta lavorando su delle “Stagioni della Battaglia”, dove potrebbero anche esserci dei reset non meglio specificati. Ne sapremo di più quando l’aggiornamento sarà prossimo.
  • Diversi giocatori pensano che i token non dovrebbero infliggere troppi danni alla fine di un combattimento. Blizzard pensa che non vada bene solo in casi specifici come per la “barca” o il Nat Pagle versione Pirata. Potrebbero esserci dei cambiamenti a riguardo in futuro.

Accademia di Scholomance e Anno della Fenice

  • Il team sta raccogliendo feedback sulle combo più frustranti (che spesso comprendono Kael'thas Solealto56a5c4e732fa62b88a385391c97ca3068c14343f970cb761fb86bc32a337db1e) del meta dell’Accademia di Scholomance, ma al momento non sono previsti bilanciamenti d’emergenza.
  • Sono già previsti diversi fix per le animazioni, ad esempio quella di Storico Polkeltceb9c1a534c777af7a52ab01a1fe2ee558b0d4edd7a70d04640014831508ee1e che capita sul mazzo dell’avversario invece che sul nostro.
  • Moltissimi giocatori adorano le carte Bi-classe e vorrebbero che diventassero un’aggiunta permanente al gioco. Blizzard non è contraria a riproporle in futuri set ma, considerando il desiderio di creare carte che abbiano senso sia meccanicamente che tematicamente, preferirebbe crearle solo quando hanno delle buone idee a disposizione e non tanto per averle.
  • Blizzard è disponibile a fare anche buff a carte Standard (come è accaduto recentemente a Sciamano e Paladino), ma principalmente per dare una possibilità ad archetipi poco performanti.
  • È stato confermato da Cora che il processo di final design di un’espansione dura 16 settimane e comprende principalmente il bilanciamento, ma possono capitare anche cambi sostanziali alle carte. Ad esempio l’effetto di Istruttrice Cuorfiammante81f3fba6be73f70b5b4917eea4122010b93ef6f73cfd267a773c444bc7199044 inizialmente era “Alla fine del tuo turno, infliggi danni ad un nemico casuale pari al numero dei tuoi Cristalli Sovraccarichi”.
  • Un utente ha commentato su come i Segreti del Paladino risultino difficili da progettare per via del fatto di essere in una classe che non incarna gli aspetti del sotterfugio. Chadd Nervig ha concordato che si tratta dei Segreti più difficili da progettare anche per via del loro costo ridotto, ma ha anticipato che nel prossimo set una delle sue carte preferite è un Segreto del Paladino.
  • Ben Lee ha dichiarato che hanno intenzione di rendere nuovamente disponibili sia vecchi Ritratti che Dorsi delle carte, su questi ultimi il processo è già partito (NdR: recentemente abbiamo visto il dorso di Naxxramas).
  • Sempre Lee ha scritto che sono in lavorazione “più Ritratti di quanti ce ne siano mai stati”. Alcuni saranno in regalo, altri a pagamento.
  • Citata anche nell’AMA di aprile, Blizzard ha sempre sulla sua lista delle cose da fare il poter dorare una carta che già possediamo spendendo la differenza in Polvere Arcana. Sicuramente non accadrà quest’anno però.

Varie

  • È stato ribadito che il team non ha intenzione di riproporre la narrativa lunga un anno che abbiamo visto con i set del 2019. Non si tratta però di un addio definitivo.
  • Nell’Anno della Fenice non ci saranno sostituti per le 5 carte Generiche che sono state messe nelle Vecchie Glorie lo scorso marzo. Per il prossimo Anno invece è prevista una grande revisione sia del set Base che del set Classico.
  • Sempre all’inizio del prossimo Anno, sono previsti ulteriori de-nerf di carte che devono passare nel formato Selvaggio con lo scopo di rivitalizzare archetipi amati dai giocatori.
  • Al momento Blizzard non vuole ancora introdurre keyword per le abilità “Infligge danni anche ai servitori adiacenti a quello attaccato” e “Non può essere il bersaglio di Magie o Poteri Eroe”. Il motivo non è “perché confonde troppo i giocatori”, ma perché rappresentano sia qualcosa in più da imparare per un nuovo arrivato, sia un’indicazione di qualcosa che potrebbe essere centrale in un set. Se e quando vorranno espandere significativamente le possibilità di queste due meccaniche, considereranno la creazione di keyword dedicate.
  • Al momento non ci sono piani per un nuovo evento che riporti carte Selvagge in Standard come è stato Incubo nelle Tombe. Se dovesse ricapitare però, la durata sarebbe decisamente inferiore ai due mesi che abbiamo già visto e i cambi di bilanciamento sarebbero più rapidi.
  • È stato chiesto il ritorno della serie Dagli sviluppatori e siamo venuti a sapere che ce ne sarà almeno uno sul rilascio dell’espansione lavorando da casa. Blizzard ha chiesto quali approfondimenti ci piacerebbe vedere.
  • L’universo di WarCraft è ancora il core di quello di Hearthstone, quindi non hanno intenzione di creare espansioni basate su altri universi come quello di StarCraft o Diablo. Nessuna opposizione invece a singoli eventi circoscritti.
Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti