Post thumbnail

La settimana di Hearthstone è cominciata con due nuove rivelazioni della spoiler season della Sfida di Rastakhan. Oggi però c’è anche una storia che riguarda Rikkar.

Questo giovane troll è il protagonista della Sfida dei Loa e grande appassionato delle competizioni fin da bambino. Come gli sviluppatori ci hanno raccontato nel panel dedicato, saremo noi a decidere in quale squadra farlo entrare nella modalità singolo giocatore di questa espansione.

Vi piacciono le nuove carte? E in quale squadra farete entrare Rikkar?

Vuoi risparmiare sul preordine della Sfida di Rastakhan? Usa gli Amazon Coins.

In piedi sull'intricata strada che conduce alla favoleggiata Arena dei Gurubashi, Rikkar alza gli occhi al cielo. Sin da quando era un piccolo Troll, sognava di venire qui e prepararsi a competere in questa leggendaria sfida. Dopo aver attraversato le tribune che portano ai cancelli, Rikkar si ferma per assaporare il momento: il brivido dell'emozione nell'aria, il ruggito della folla sugli spalti, le smorfie di disappunto dei fessacchiotti che pagano i bagarini per un biglietto dell'ultimo minuto. In tutto il mondo non esiste nulla come la sfida di Rastakhan!

Rikkar ha passato la maggior parte della sua vita a prepararsi al meglio per questo momento (e ha comprato i biglietti due anni fa, non come l'ultimo dei fessi). L'ultima volta che la sfida ebbe luogo, Rikkar era piccolo e aveva osservato tutta l'azione sulle spalle del padre, urlando a squarciagola assieme alla folla mentre il Gran Sacerdote Thekal portava alla vittoria le Tigri contro gli Squali. A quel punto una cosa gli fu chiara: un giorno sulla sabbia dell'arena ci sarebbe stato LUI e la folla avrebbe urlato a gran voce il SUO nome!

Rikkar si unisce alla lunga coda verso l'arena e i poster delle squadre appesi sui muri attirano la sua attenzione. Sono immacolati, a differenza degli amati poster della sua collezione al villaggio, sgualciti e sbiaditi.

Le Tigri! Questa che è una squadra! Rikkar immagina già di ottenere il favore di Shirvallah e mettere la medaglia d'oro al collo. Si è allenato per tutta la vita: ha gli occhi della tigre... un cuor di leone... le zanne di un elefante... e qualche altra parte di animale, che non si sa mai. Rikkar è preparato a dovere per tutto.

Una cosa che si può dire con assoluta certezza riguardo ai Pipistrelli è che la squadra di Hir'eek sa come portare a casa la vittoria, ed è disposta a fare qualunque cosa per ottenerla. Oh, e sa anche come urlare a squarciagola. Tutte grandi qualità per Rikkar.

Ma perché essere un Pipistrello quando si può essere un Rinoceronte? Niente tattiche particolari o lunghe riflessioni. Hai un problema? Distruggilo! Non hai un problema? Distruggilo comunque! E poi tutti adorano il Maestro di Guerra Voone. Le sue feste sono leggendarie e si dice che abbia diversi amici ai piani alti. Il Massiccio Roccianera è abbastanza in alto, no?

Rikkar non riesce ancora a crederci. Vent'anni dopo, finalmente si trova tra la folla accalcata per entrare nell'Arena dei Gurubashi. E questa volta non è venuto solo per osservare gli scontri, ma per partecipare alla sfida!

Ha solo bisogno di una possibilità per dimostrare il suo valore!

Ma a quale squadra si unirà? A quale Loa giurerà fedeltà?

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami