Copertina

Ieri notte è stata fatta la storia per l’eSport di Hearthstone: alla BlizzCon 2019 è stata incoronata la prima Campionessa del Mondo. La giocatrice cinese Xiaomeng “VKLiooon” Li del team Valiant Knighthood ha letteralmente dominato la competizione, con uno score di 10-2 che le ha fatto guadagnare 200.000 dollari. Continua quindi l’exploit della Cina alla BlizzCon dopo i Global Games del 2018.

La stessa Top 4 è a maggioranza cinese, con entrambi i rappresentanti qualificati dalla fase a gruppi. In particolare è notevole il continuo calo di Fenomeno, che continua dai Grandmasters e che getta via la partita, venendo eliminato per un solo danno.

Il riepilogo della fase a gruppi, da Liquipedia.

Dopo aver battuto Casie, Xiaomeng affronta in finale lo statunitense Brian “Bloodyface” Eason del team Lazarus Esports. Bloodyface aveva faticosamente risalito il loser bracket della fase a gruppi, ma non ha potuto fare nulla contro la pressione che l’avversaria ha sempre saputo mantenere fin dai primi turni. La finalissima si è conclusa in un lampo.

Mazzi utilizzati dai finalisti

La coppa è stata consegnata da Casper “hunterace” Notto, campione del mondo eletto quest’anno e già uscente. VKLiooon è stata colta dall’emozione e ha risposto a fatica alle domande dell’interprete, mentre la folla continuava ad acclamarla. Dopo aver ringraziato chi l’ha sostenuta, ha raccontato un aneddoto e ha concluso con una frase di incoraggiamento: due anni fa, mentre era in fila per un torneo, qualcuno le disse “sei una ragazza, questo non è il posto per te”. Adesso quell’affermazione è stata totalmente smentita.

Voglio dire a tutte le ragazze la fuori che hanno un sogno per l’esport, per la competizione, per la gloria: se lo volete fare e credete in voi stesse, dovete dimenticarvi del vostro genere e dedicarvici.

Xiaomeng “VKLiooon” Li

Per maggiori informazioni su risultati, mazzi e replay delle Hearthstone Global Finals 2019 consultate la pagina ufficiale del torneo.

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami