Post thumbnail

Il Giardino del Terrore è uno dei Campi di Battaglia presenti fin dall’uscita di Heroes of the Storm, ma anche uno di quelli più bersaglio di critiche e conseguenti interventi. Fortunatamente sembra che l’ultima versione abbia risolto gran parte dei vecchi problemi.

Oggi vediamo insieme qualche consiglio pratico per giocare al meglio su questa mappa, al fine di sfruttare le sue unicità per assicurarci la vittoria!

Il Campo di Battaglia

Giardino del Terrore è una mappa a tre corsie, di medie dimensioni.
Ci sono 6 campi di mercenari, rispettivamente 4 di assalitori ogre e 2 di cavalieri. Non è presente alcun boss.

I campi mercenari vengono attivati dopo 1 minuto all’inizio della partita e diventano inattivi quando una squadra conquista l’obiettivo.

Il layout della mappa

L’Obiettivo

Periodicamente in specifici punti al di fuori delle corsie appare un Seme, protetto da una piccola pattuglia di Servitori Arborei. Non appena una delle due squadre raccoglie tre Semi vengono evocati 3 Terrori Arborei, uno per ogni corsia, che cominciano ad avanzare automaticamente fermandosi solo per attaccare strutture e servitori.

I Terrori hanno la capacità di disabilitare torri e forti depositando un vaso nelle loro vicinanze che può essere distrutto. Una volta uccisi tutti e 3 i Terrori Arborei, la fase di raccolta ricomincia fino a quando una squadra non raccoglie altri tre Semi.

Il primo Seme compare dopo 2 minuti e 30 secondi dall’inizio della partita, mentre i successivi appaiono in un intervallo di tempo variabile all’incirca tra il minuto e il minuto e mezzo. La posizione di un Seme viene segnalata poco prima della sua apparizione da un’icona trasparente sulla minimappa.

Strategie principali

Ci sono due metodi d’approccio alla mappa. Il primo, più conservativo e che punta tutto sul’obiettivo: tutti i giocatori convergono sul Seme e una volta conquistato si ritorna subito a svolgere la fase di corsia.

Il secondo, più difficile da applicare: solo una parte della squadra va a contestare il Seme, mentre uno o due membri rimangono in corsia a guadagnare esperienza. Chi si è diretto all’obiettivo deve far guadagnare più tempo possibile ai propri alleati in corsia per permettergli di accumulare esperienza in relativa tranquillità. In questo caso la conquista del singolo Seme non è vitale, però bisogna riuscire a capitalizzare il vantaggio ottenuto.

Consigli rapidi

  • Nonostante i Servitori Arborei non siano particolarmente pericolosi, è altamente sconsigliato cercare di ucciderli da soli. Sia perché infliggono un danno non trascurabile, sia perché lo spazio intorno al Seme è visibile anche al team nemico.
  • Il Terrore Arboreo uccide in un solo colpo i servitori. Se volete aiutarlo ad avanzare più velocemente è consigliato non fare danno ad area (dal momento che sarebbe danno sprecato), ma concentrarsi e uccidere servitori singoli.
  • Un Terrore Arboreo non infligge chissà quale danno alle strutture (il suo punto di forza è poterle disabilitare), perciò va affiancato dai giocatori o da un campo di mercenari appena conquistato.
  • Se avete conquistato il primo Seme della partita e avete ottenuto una buona quantità d’esperienza, valutate la possibilità di rinunciare al secondo in cambio di esperienza. Molto probabilmente questo significherà arrivare al terzo con le abilità eroiche prima dei nemici!
  • Se vi ritrovate a difendere da soli contro un Terrore Arboreo, la priorità assoluta è la pianta in vaso evocata dalla creatura. In questo modo le strutture torneranno a sparare e vi aiuteranno nella difesa!
  • Data la struttura dell’obiettivo e la larghezza della mappa, è possibile pianificare delle delle strategie che si basino sullo sfruttamento dei talenti di livello 20, come ad esempio Infezione Vile di Nazeebo.
Non fate come Kel’thuzad e focussate i vasi!

Composizione del team

Come regola generale su questa mappa, eroi con capacità di poke sono molto comodi per contestare l’obiettivo mentre un po’ di danno ad area vi farà conquistare velocemente i campi. Cromie, Tyrande, Johanna, Kael’thas, sono tutti ottimi esempi di eroi da poke. Dehaka risulta invece molto utile per via della grande quantità di cespugli presenti nella mappa e vicini agli obiettivi.

Se volete adottare la prima strategia (quella conservativa) avrete bisogno di eroi in grado di brillare negli scontri di squadra o che possano aiutare il Terrore Arboreo in corsia. Jaina, Sylvanas, Raynor, Cassia, Li-Ming andranno bene.

Se invece volete vincere grazie al vantaggio nell’esperienza, eroi in grado di prendere esperienza da più corsie come Abathur o Azmodan sono praticamente indispensabili. Il team di assalto ai Semi dovrà di conseguenza avere capacità extra poke e self-sustain. Potete scegliere eroi come Blaze, Malfurion o Junkrat.

Cosa ne pensate di questi consigli? Avete una vostra personale strategia che vi fa sempre vincere su questa mappa? Fatecelo sapere nei commenti!

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami