Copertina

Ieri sera sul sito ufficiale di Blizzard è comparso un comunicato firmato dal CEO J. Allen Brack e dal vice presidente e Production Director Ray Gresko. Non si tratta di buone notizie per Heroes of the Storm.

La direzione ha deciso di riassegnare alcuni degli sviluppatori, non sappiamo quanti o quali, ad altri progetti. Inoltre nel 2019 non ci saranno né l’Heroes Global Championship né Heroes of the Dorm.

In sostanza Heros è stato messo in “modalità mantenimento”, non chiuderà ma la frequenza degli aggiornamenti sarà molto più sporadica.

Alla Blizzard, non cambiamo ed evolviamo solamente i nostri giochi, ma anche il modo in cui li supportiamo per far crescere la scena che li circonda. Questa evoluzione è vitale per permetterci di continuare a fare ciò che amiamo fare – creare giochi fantastici. Questo è ciò che rende Blizzard unica.

Nel corso degli ultimi anni, il valutare i nostri processi di sviluppo e il prendere decisioni difficili ci ha portato a realizzare nuovi giochi e altri prodotti di cui siamo orgogliosi. Abbiamo più giochi supportati e progetti non annunciati ora che in ogni altro momento nella storia della società. Siamo arrivati anche al punto in cui abbiamo bisogno di prendere alcuni dei nostri talentuosi sviluppatori e portare le loro capacità su altri progetti. Di conseguenza, abbiamo preso la difficile decisione di spostare alcuni sviluppatori da Heroes of the Storm ad altri team, e siamo entusiasti di vedere la loro passione, la loro conoscenza e la loro esperienza impiegata in questi nuovi progetti. Questa non è la prima volta in cui ci troviamo a dover prendere una decisione del genere. Giochi come Diablo II, World of Warcraft, StarCraft II, Overwatch e molti altri non esisterebbero se non avessimo preso decisioni simili in passato.

Nonostante questo cambiamento, Heroes of the Storm rimane la nostra lettera d’amore agli universi e ai personaggi Blizzard. Continueremo a supportare attivamente il gioco con nuovi eroi, eventi a tema e altri contenuti che la nostra community ama, ma la frequenza degli aggiornamenti cambierà. Fondamentalmente, stiamo predisponendo il gioco per il sostenimento a lungo termine. Siamo incredibilmente grati per il sostegno che la community ha mostrato sin dall’inizio, e il team di sviluppo continuerà a supportare Heroes con la stessa passione, la stessa dedizione e la stessa creatività che ha reso il gioco un’esperienza unica.

Abbiamo anche valutato i nostri piani per la scena eSport di Heroes: dopo aver analizzato tutte le nostre priorità e opzioni alla luce del cambiamento al gioco, l’Heroes Global Championship e Heroes of the Dorm non ritorneranno nel 2019. Questa, per noi, è stata una decisione incredibilmente difficile da prendere. L’amore che la community ha mostrato per questi programmi è molto sentita da chi ci lavora, ma in definitiva pensiamo che questa sia la decisione giusta da prendere, rispetto al continuare con qualcosa che non sarebbe all’altezza delle aspettative dei giocatori e dei fan.

Nonostante queste non siano decisioni che prendiamo a cuor leggero, guardiamo al futuro con entusiasmo per come influenzeranno gli altri giochi e i progetti su cui stiamo lavorando. Apprezziamo tutti i nostri sviluppatori e tutti i membri della community Blizzard, e non vediamo l’ora di condividere molte altre esperienze di gioco epiche con voi in futuro.

J. Allen Brack e Ray Gresko

Segui
Notificami
5 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Sanzef

Inizia la fine?
Seguo uno youtuber che aveva parlato con (penso) il game director ed il commento era stato: “Mi spiace molto per lui!”
Sostanzialmente diceva che la Blizzard aveva ormai capito che il gioco in realtà non aveva futuro, perché il gaming PC sta morendo e si investe sempre meno nei giochi e che hanno capito di non poter sorpassare Dota o LoL, nonostante il gioco sia ben fatto e divertente, quindi sostanzialmente Hots ha le ore contate. 🙁

Greymane

Concordo che è un gran peccato, è veramente l’unico moba a cui io abbia mai dato interesse, e sebbene non ci giochi ogni giorno, è l’unico moba a cui ritorno veramente a giocare.
Spero che questo cambiamento non sia eccessivamente tragico come sembra esserlo, speriamo che il team rimanente riesca a tenere alto il nostro interesse nel gioco