Copertina

Brutte notizie arrivano dal campo competitivo di Overwach, infatti in queste ore un giocatore dei Boston Uprising è stato cacciato dopo che si è reso colpevole di molestie sessuali virtuali e non ai danni di numerose utenti e sue fan, anche e sopratutto minorenni.

Con un tweet lapidario, la squadra dei Boston Uprising ha annunciato la rescissione del contratto e quindi l’inevitabile cacciata del giocatore Walid “Mouffin” Bassal dopo che sono emerse indiscrezioni sul comportamento che ha tenuto in questo tempo nei confronti di alcune sue fan, in particolare di una ragazza che si è fatta avanti e ha denunciato l’accaduto. Durante una live la streamer KhaleesiBB ha mostrato alcuni tweet incriminanti che racconterebbero come il giocatore di Overwatch avesse atteggiamenti molesti.

La squadra dei Boston ha subito rimosso il giocatore, lo scorso 28 marzo, dalla competizione in modo da indagare sulle accuse mosse dalla giovane streamer. Oggi è arrivata la decisione definitiva. La stessa KhaleesiBB ha affermato che “Mouffin” ha degli atteggiamenti da predatore sessuale e ha raccontato come è nata una storia d’amore tra lei e il pro-player e di come ha scoperto che “Mouffin” adescava diverse altre ragazze minorenni. Inoltre secondo altri testimoni lo stesso giocatore durante la scorsa BlizzCon 2019 ha tentato di circuire ragazze minorenni offrendo loro degli alcolici e chiedendo loro contenuti video e foto sessualmente espliciti. KhaleesiBB ha inoltre ha fornito una testimonianza per quanto riguarda la sua relazione con “Mouffin” e di come durante TwitchCon 2019 si sia rivelato una persona piuttosto instabile e violenta.

I Boston Uprising hanno dapprima sospeso il giocatore e da oggi lo hanno completamente radiato via dal team, ovviamente la questione non finisce qui e forse ulteriori dettagli saranno rilasciati in futuro. Per il momento il team competitivo si è limitato al silenzio stampa. Non è il primo caso per Boston, già nel 2018 aveva cacciato Jonathan “DreamKazper” Sanchez sempre per molestie sessuali. Attualmente DreamKazper non partecipa a nessuna competizione di Overwatch online e Blizzard nel 2019 ha deciso di vietare a DreamKazper anche la possibilità di giocare in streaming e lucrare sul titolo attraverso le sue abilità. Con molta probabilità anche “Mouffin” farà la stessa fine, buttando all’aria una carriera nell’Esport e nello streaming.

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami