Copertina

Con il nuovo evento Magico Inverno 2019, per Overwatch sono arrivati tantissimi nuovi contenuti da poter sbloccare e con essi c’è la nuova emote di Winston nella lingua dei segni.

La nuova emote si chiama “Io sono…” e si può vedere Winston che si presenta al giocatore dicendo: “Ciao. Il mio nome è Winston” attraverso il linguaggio dei segni americano (American Sign Language – ASL). Questa emote è stata studiata dall’appassionato Danik Soundakoff affetto da disabilità uditiva e che già in passato si è mostrato un grande appassionato di Overwatch e della Overwatch League ed in particolare tifoso sfegatato dei Los Angeles Valiant. Infatti, anche grazie a lui, la Overwatch League ha introdotto all’interno delle sue dirette degli interpreti ASL che fanno da commentatori delle varie partite e riportano interviste e curiosità ai moltissimi fan sordi di Overwatch. Ovviamente questi fan non potevano seguire il gioco al meglio dato che molte cose di Overwatch si basano su aspetti sonori, per non parlare della narrazione. La storia di Soundakoff è stata riportata anche in un’edizione di Watchpoint del 2018.

Soundakoff e il suo interprete hanno studiato Winston e creato questa emote basata sulle movenze dell’iconico personaggio di Blizzard. Invece di segnare ogni singola lettera, Soundakoff ha escogitato una serie di segni, come ad esempio l’oscillazione delle zampe di Winston che esegue durante la sua ultimate Rabbia Primordiale. Inoltre Soundakoff ha escogitato anche altri segni per identificare Widowmaker e Mercy. La nuova emote è stata apprezzata a tal punto che moltissimi chiedono anche l’aggiunta di un emote ASL per Tracer, ma con la variante British Sign Language.

Blizzard è sempre stata attenta alla comunità ed in particolare all’assecondare iniziative di questo genere per aiutare i fan con difficoltà e per rendere Overwatch più accessibile a chiunque, stessa cosa per la Overwatch League; non è improbabile che in futuro possa essere implementata una cam dedicata a chi legge il linguaggio dei segni, questa emote è solo un primo passo. Vi ricordiamo che l’emote di Winston più tutti gli altri contenuti dedicato all’evento Magico Inverno 2019 saranno disponibili e sbloccabili fino al 2 di gennaio.

Curiosità a margine. Nel 2018 moriva il gorilla Kolo, diventato famoso perché conosceva circa 2.000 parole nel linguaggio dei segni inglese, con un alto quoziente intellettivo oltre ad una spiccata emotività. La notizia di questa straordinaria dote dell’animale ha fatto il giro del mondo tanto che National Geografic dedicò a Kolo la copertina del suo Magazine.

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti