Copertina

Come un fulmine a ciel sereno arriva un altro addio in casa Blizzard, nello specifico di Overwatch. Michael Chu infatti lascia l’azienda dopo aver lavorato per più di 20 anni; per i neofiti Chu ha scritto storie per Diablo II, Warcraft III, World of Warcraft, Diablo III ed infine il tanto amato Overwatch.

Con un un post sul suo blog Chu racconta un po’ della sua esperienza in Blizzard, di come si sentiva all’inizio e di come oggi si sente dopo questa lunga carriera nell’azienda di Irvine. In particolare ha cercato di dare spessore ai personaggi e alla trama di Overwatch attraverso i suoi racconti a fumetti. Ogni personaggio è stato caratterizzato al meglio, con voce, stile e carattere particolari che hanno decretato il successo di tutti i personaggi dello sparatutto di Blizzard.

Cosi scrive Michael Chu: “Overwatch è stata un’esperienza che ha cambiato la vita. Ho sempre sentito che i giochi e le storie che raccontano hanno l’abilità unica di avvicinare le persone e che l’empatia che provi quando entri nei panni di qualcun altro, anche virtualmente, può colmare il divario tra miglia, culture e nazioni. Ora, mentre esco dalle porte Blizzard per l’ultima volta, ho nuovi sogni: continuare a raccontare queste storie e costruire mondi che uniscano le persone attraverso i giochi.

Questa è senza dubbio una perdita significativa per Blizzard ed in particolare per il futuro di Overwatch 2. Negli ultimi anni c’è stata una vera e propria emorragia di dipendenti, da Ben Brode per Hearthstone al team di Heroes of the Storm ridotto all’osso o anche quello di Diablo III. Insomma perdite eccellenti che ai fan non andranno giù tanto facilmente. L’unica speranza è quella di vedere i progetti futuri dell’azienda (come Diablo IV, Overwatch 2 e altri giochi) realizzati in modo da farci dimenticare questo periodo negativo.

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami