Copertina

Nella notte di giovedì Blizzard ha rilasciato una dichiarazione secondo cui Pete Vlastelica, CEO di Activision Blizzard eSport, lascerà il suo incarico da commissario della Overwatch League. Tuttavia rimarrà all’interno dell’azienda in cui verrà destinato ad altro ruolo.

Questo è il comunicato ufficiale: “Pete Vlastelica, CEO di Activision Blizzard Esports e Commissario della Overwatch League, passerà dal suo ruolo in ABE per concentrarsi su nuove iniziative imprenditoriali per conto di Activision Blizzard, dopo le Grand Finals della Overwatch League. È stato determinante nella costruzione del business degli eSport della società e nel far progredire il settore, e ringraziamo Pete per il suo contributo e l’impatto sulla nostra attività negli ultimi quattro anni“.

Dopo l’abbandono di Nate Nanzer a maggio del 2019, Pete Vlastelica è subentrato col ruolo di commissario della OWL cercando di rivoluzionare il mondo dell’eSport Blizzard. L’idea vincente è stata quella di creare prima delle piccole edizioni dal vivo, spostando le finali e alcune gare della League in varie città, per poi annunciare in pompa magna il progetto Homestand 2020 che doveva portare tutti i team della OWL ad avere un contatto più diretto col pubblico in partite che potevano essere seguite anche dal vivo.

I team si sono lanciati, anche grazie ai grandi investimenti dei proprietari delle squadre e agli sponsor, nella costruzione di nuove arene dell’eSport come quella dei Philadelphia Fusion. L’emergenza Covid-19 ha bloccato tutto questo e le squadre sono state costrette a tornare a giocare in streaming. Blizzard e YouTube hanno portato, anche se con qualche difficoltà tecnica iniziale, la OWL sulla nuova piattaforma cercando di tenere incollato il suo pubblico più affezionato riuscendoci egregiamente. Ed è stato un grande sforzo supportare tutti i team e la macchina che c’è dietro alla competizione.

Activision Blizzard eSport ha optato anche per un “alleggerimento finanziario” ai team della OWL e della Call of Duty League che sostengono ogni anno una quota di iscrizione piuttosto esosa per partecipare alla competizione. Le prenotazioni per le Grand Finals 2020 erano già esaurite, così come è avvenuto per i primi eventi dal vivo che si sono disputati a Gennaio. Il merito di Pete Vlastelica è sicuramente quello di aver avvicinato maggiormente il pubblico alla OWL, vedremo come per l’anno prossimo si riorganizzerà l’eSport Blizzard.

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti