Copertina

IEM Katowice: il ritorno delle leggende di StarCraft

Scritto da Flavio "miaNonna" Rogledi - 1 Marzo 2020 alle 15:35

Pochi minuti fa si è concluso l’IEM Katowice, ed è stato un autentico spettacolo. Il torneo, che purtroppo a causa dei recenti avvenimenti legati al coronavirus si è giocato a porte chiuse, ha comunque fatto emozionare più di quarantamila spettatori che, collegati su Twitch, hanno seguito le finalissime di StarCraft II.

Questo evento ha rappresentato anche la prima grande prova della gestione ESL del nuovo circuito ufficiale, in collaborazione con Blizzard.

Rotta
Tutti i giocatori che hanno raggiunto i playoff

Tanta emozione anche nelle fasi preliminari, chiaramente, ma alla fine dei giochi sono stati solo quattro i giocatori a spartirsi la gloria dell’ultima giornata: Joona “Serral” Sotala, Joo “Zest” Sung Wook, Lee “Rogue” Byeong Yeol e Cho “Maru” Seong Ju. E per quanto assurdo possa sembrare a chi questo gioco lo conosce e lo segue da un po’ più di tempo, i finalisti sono stati, in entrambi i casi, gli underdog della situazione

Infatti, in entrambe le emozionanti semifinali, il risultato, che per ben due volte è stato un tiratissimo 3-2, ha premiato il giocatore meno quotato. Nel primo match, Zest contro Serral, a vincerla è stata il giocatore Protoss coreano, che ha fatto show con il suo stile super-aggressivo. E anche nel secondo caso, Rogue contro Maru, la vittoria è andata al giocatore considerato forse meno forte, almeno in questo periodo, lo Zerg del team Jin Air Green-wings Rogue.

Sia per Rogue che Zest questa è stata l’occasione di un grande riscatto, i due giocatori, dopo un passato da leggende, sembravano essere arrivati ad un punto di non ritorno. Né Zest né Rogue erano riusciti nell’ultimo periodo a totalizzare un risultato considerabile come soddisfacente, almeno per giocatori del loro calibro. Questa volta, non solo sono arrivati alla finale, uno dei due si è aggiudicato il titolo di “2 volte campione dell’IEM Katowice“, titolo che nessun player di StarCraft 2 aveva mai ottenuto prima d’ora

katowice
Lee “Rogue” Byeong Yeol

Quel player è Rogue. La serie è stata incredibile, un risultato estremamente giusto, un 4-1 che ci ha mostrato quale dei due giocatori resiste meglio alla pressione del grande stage. Alla resa dei conti a spuntarla è stato infatti il giocatore Zerg. Il suo stile, aggressivo come quello dell’avversario ma forse più preciso, è stato il marchio di fabbrica che gli ha permesso di prevalere sull’abilissimo Zest, che nell’ultimo game ha commesso decisamente troppi errori, forse complice anche la stanchezza di 5 giorni di torneo.

È chiaro che, però, anche il player Protoss può considerarsi soddisfatto del risultato raggiunto, soprattutto per aver sconfitto Serral, ancora considerato il più forte al mondo. Da poco nel neonato team Rye Gaming, Zest si presenta nel team austriaco con un signor biglietto da visita.

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti