Copertina

Aggiornamento: il titolo riportava una percentuale errare di 99,95%, abbiamo corretto.

Deepmind, la società che si dedica alla ricerca e allo sviluppo di intelligenze artificiali, ha annunciato la pubblicazione su Nature dei risultati dell’esperimento di AlphaStar nella ladder di StarCraft II. Iniziata lo scorso luglio, la prova consisteva nel far giocare l’IA contro giocatori reali senza che essi se ne accorgessero, imparando da loro.

Sul blog ufficiale i ricercatori hanno spiegato come, già dopo 27 giorni di allenamento, il software sia riuscito ad arrivare nella Top 0,5% della lega Grandmaster europea. Al termine del periodo totale di 44 giorni, solo i giocatori più bravi del mondo riuscivano a sconfiggere Alphastar.

Gli scienziati avevano impostato l’IA per renderla il più possibile simile ai giocatori umani, dato che ai fini dell’esperimento doveva essere indistinguibile da un normale giocatore. Anche così però, non sono mancati episodi in cui ci si è resi conto di giocare contro AlphaStar documentati su YouTube.

Sul sito ufficiale di Nature è stata pubblicata la descrizione della ricerca, mentre cliccando qui si può leggere il paper completo. È disponibile anche il pack completo dei replay di AlphaStar se voleste vedere direttamente come un software impara a giocare a StarCraft II. Come è comune in ambito scientifico, la conclusione di un singolo esperimento rappresenta solo l’inizio di un altro dibattito.

Video di Nature sulla ricerca.
Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti