Post thumbnail

Wowhead ha avuto l’opportunità di intervistare l’Executive Producer Rob Bridenbecker e il Systems Game Designer Michael Scipione, due degli sviluppatori di Warcraft III Reforged. L’intervista ha aggiunto alcuni dettagli interessanti sull’approccio del team e su cosa dobbiamo aspettarci nella versione finale del gioco.

  • Il team di sviluppo di StarCraft Remastered è lo stesso che in questo momento sta lavorando a Reforged, insieme a personale storico e nuove leve.
  • Come sta avvenendo per WoW Classic, la parola d’ordine è autenticità dell’esperienza di gioco, ma con nuova grafica e molte evoluzioni che hanno senso nel contesto moderno, specialmente nella campagna e nel matchmaking del multiplayer. Ma senza esagerare.
  • Ad esempio, alcune modifiche di gameplay di SC Remastered sono state accolte positivamente, ma questo è uno degli aspetti che verranno discussi maggiormente con la community.
  • Il World Editor avrà molti strumenti nuovi, utilizzati dagli sviluppatori per lavorare sulla remastered. Alcuni creatori di mappe personalizzate sono stati assunti proprio per migliorare l’editor e anche il lavoro stesso del team.
  • La community ha permesso a Warcraft III di non cadere nell’oblio in questi anni grazie a mappe personalizzate, tornei e caster come Grubby. Per questo, sarà la community a decidere quali cambiamenti sono troppo “spinti” e quali invece accettabili per rendere l’esperienza di Warcraft III autentica, ma non vetusta.
  • Uno degli obiettivi è riuscire a importare e avviare, senza troppi problemi, gran parte delle mappe personalizzate di Frozen Throne.
  • Al momento, non ci sono piani di espandere le campagna di Warcraft III o aggiungere quelle dei precedenti capitoli di Warcraft.
  • Invece ci soni piani per modificare quelle parti di campagna non più corrette per via di retcon o simili. Possiamo aspettarci altri dettagli che non era possibile conoscere prima di WoW.
  • Alcuni di questi cambiamenti sono già visibili sulla missione della demo, dove il layout di Stratholme è diverso e appaiono nomi di NPC canonici in WoW.
  • Ci sarà la possibilità di utilizzare i modelli originali, per chi lo desidera.
  • L’IA del gioco sarà quella originale, salvo qualche bug risolto.
  • Il gioco sarà completamente tradotto e doppiato in molte lingue, alcune delle quali non presenti nel prodotto originale.

Fonte: wowhead

Per favore Accedi per commentare
2 Commenti
1 Risposte
0 Iscritti
 
Commento più interessante
Commento più attivo
3 Commentatori
cippacometaMiredArdyn Izunia Commentatori recenti
  Segui  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Ardyn Izunia
Lettore
Ardyn Izunia

E se venisse ridoppiato per localizzare completamente i nomi in italiano? Io spero di no, ma vista la politica Blizzard riguardo le localizzazioni, non ne sarei sorpreso.

cippacometa
Lettore
cippacometa

io nel dubbio l’ho acquistato
così
sulla fiducia