Copertina

Sul blog ufficiale di Warcraft III Reforged è stato pubblicata una retrospettiva sul design dei non Morti, una delle quattro razze giocabili dell’RTS fantasy. Nel bluepost che segue si approfondisce l’aspetto di sette unità iconiche.

Si tratta del secondo blogpost ufficiale dell’anno, seguito dell’annuncio della data d’uscita lo scorso dicembre. Dopo una presentazione roboante alla BlizzCon 2018 c’è stato veramente poco seguito da parte del team di sviluppo, con un conseguente calo dell’entusiasmo da parte dei giocatori. Tra appassionati si specula che la terribile presentazione di Diablo Immortal, con conseguente sforzo nella presentazione di Diablo IV, abbia giocato un ruolo importante in questo.

Il 29 gennaio si avvicina, Blizzard riuscirà a conquistarci di nuovo con Reforged?

Forse le armate demoniache della Legione Infuocata sono poco raffinate, ma nessuno oserebbe negare la loro inaudita efficacia nell’uccidere. Per rianimare il Flagello, il team di Warcraft III: Reforged ha usato ossa, carne strappata e bende per mantenere un immaginario infernale coerente in un’armata che comprende negromanti, demoni, belve e mostruosità assemblate.

Procedere con cautela: ci sono spoiler sulla campagna di Warcraft III!

Eroi

Arthas (Cavaliere della Morte)

Con lame runiche vampiresche e destrieri d’ombra, i Cavalieri della Morte sono i più forti generali del Flagello.

Quando Arthas Menethil appare in gioco nei panni di un Cavaliere della Morte, ha già commesso diverse atrocità, trasformandosi da nobile paladino a infame antagonista. Per il suo modello, il team di Warcraft III: Reforged ha cercato di catturare il nuovo lato oscuro, insieme all’usura subita da manto e armatura durante il massacro di vite innocenti.

Nel gioco originale, tutti i Cavalieri della Morte condividevano lo stesso modello, ma in Warcraft III: Reforged è stato introdotto anche un modello femminile, con una relativa serie di battute audio.

Tichondrius, Mal’Ganis, Varimathras e Detheroc (Signori del Terrore)

I Signori del Terrore sono potenti demoni incaricati da Kil’jaeden di proteggere Ner’zhul, il Re dei Lich.

I Signori del Terrore del Warcraft III originale si distinguevano principalmente per il colore. Tichondrius, Mal’Ganis, Varimathras e Detheroc, però, hanno personalità diverse, e il team di Warcraft III: Reforged ha aggiunto modelli separati per ognuno. Tichondrius ha una folta barba e corna verdi, che rispecchiano il suo immenso potere. L’astuto Mal’Ganis ha un volto glabro, con una ruga per ogni tradimento commesso.

“Detheroc sembra il più pianificatore dei tre fratelli,” afferma il produttore capo Pete Stilwell, “e attende il suo momento in disparte. Tutta questa sedentarietà gli ha fatto mettere su qualche chilo.”

 E Varimathras?

“Varimathras è il fratello vanaglorioso,” afferma Pete. “La sua superbia lo tiene in forma. Non salta nemmeno un allenamento. C’era una sua versione sulle carte da gioco con delle elegantissime basette che abbiamo scelto di conservare.” 

Oltre alla campagna, i modelli dei Signori del Terrore saranno disponibili nella modalità multigiocatore.  

Kel’Thuzad (Lich)

I Lich Non Morti servono la volontà di Ner’zhul con magie del gelo e incantesimi lugubri.

Il beffardo negromante Kel’Thuzad, adorato da tutti i fan di Warcraft, è la dimostrazione che si può essere malvagi senza perdere il senso dell’umorismo. Oltre ad aver accentuato corna, zanne e decorazioni sull’armatura di Kel’Thuzad, il team ha sviluppato le catene che lo circondano, modificandone la disposizione e le dimensioni e assicurandosi che lo rendano più minaccioso senza rendere confusa la sua figura.

Anub’arak (Signore delle Cripte)

Questi antichi mastodonti regnavano sul regno sotterraneo di Azjol-Nerub prima di essere sconfitti e risorgere nel Flagello.

I molti occhi e denti di Anub’arak sono stati modellati nel minimo dettaglio, insieme ad aculei, ali e corazza che adornano il suo carapace. Come per altre unità eroiche, nella modalità multigiocatore saranno disponibili diversi modelli di Signore delle Cripte.

Unità

Carro dei Morti

Il Carro dei Morti incute timore e disperazione anche nei cuori dei più strenui difensori.

Non era molto facile distinguere che cosa veniva scagliato dalla catapulta del Carro dei Morti originale. La nuova versione è molto più dettagliata, e consente di “ammirare” gli orrendi cadaveri lanciati in tutta la loro macabra gloria. 

Ragno delle Cripte

Queste abominevoli creature evocano sciami di insetti vili e lanciano ragnatele per inabilitare i nemici.

Limiti tecnici impedivano ai programmatori di Warcraft III di replicare il modello a otto zampe originale dei Ragni delle Cripte. La nuova versione recupera gli arti mancanti e le bende che rappresentano le sue origini di mummia, oltre a un volto terrificante.

Dragone del Gelo

Draghi scheletrici che emanano potere gelido e servono il loro oscuro padrone senza esitare.

Inizialmente, il team di Warcraft III: Reforged aveva modellato il Dragone del Gelo con un’apertura alare realistica ed enorme. Il modello era impressionante, ma la sua applicazione nel gioco nascondeva tutte le unità sottostanti. Come per le unità volanti della versione originale di Warcraft III, gli artisti hanno cercato un equilibrio tra maestosità e ordine visivo.

Speriamo che tu abbia trovato interessante questo sguardo sui Non Morti. Unisciti a noi per il prossimo capitolo della serie, dove esamineremo più da vicino i nuovi Umani.
 E se ti sei perso il precedente blog con i nuovi modelli degli Elfi della Notte, puoi trovarlo qui!

In Europa, Warcraft III: Reforged uscirà il 29 gennaio 2020 e c’è ancora tempo per prepararsi alla battaglia. Preacquista e ottieni subito l’accesso alla beta multigiocatore!

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami