Copertina

Il successo di WoW Classic è stata una sorpresa, anche per la stessa Blizzard, ben testimoniato dai dati finanziari relativi al primo, secondo e terzo trimestre del 2020, nei quali World of Warcraft ha dimostrato di essere ancora una delle sue grandi fonti di guadagno.

Questo grande successo ha portato in molti a chiedersi cosa ne sarà di Classic una volta finito il rilascio dei contenuti previsti, ovvero conclusa la Fase 6. L’ultima fase di Classic, iniziata ai primi di dicembre, ha visto il rilascio di Naxxramas, l’ultima Incursione della versione vanilla di WoW.

In molti credono che Blizzard stia lavorando ad una versione “Classic” della prima espansione di WoW, The Burning Crusade. Questo sembra essere confermato dai questionari che Blizzard ha inviato ad alcuni giocatori a marzo di quest’anno proprio in merito ad un possibile rilascio di TBC. Nei giorni scorsi è arrivata una nuova ondata di questionari il cui tema era sempre una possibile versione “ClassiC” di TBC.

All’interno del questionario, viene appunto chiesto se il giocatore sarebbe interessato a questa versione del gioco, cosa ancora più interessante è la possibilità di un realm reboot per Classic. Si tratterebbe di un reame “nuovo” il quale verrebbe riportato alla versione iniziale di Classic. Qui i giocatori avrebbero la possibilità di ricominciare da zero e rivivere ancora tutte le sei fasi di Classic.

Ad aggiungere carne al fuoco ci ha pensato anche Nano, uno dei membri dello staff di Nostalrius, il server privato di vanilla chiuso da Blizzard anni fa. Lo staff di questo progetto venne invitato proprio da Blizzard nei loro uffici per discutere del loro progetto e a quanto pare anche dello sviluppo di Classic.

In un suo recente tweet, Nano parla di novità in merito a TBC in arrivo entro la fine dell’anno; benché il riferimento possa essere proprio al questionario, il tweet è apparso parecchio dopo l’invio delle mail. Questo dato ha fatto supporre che Blizzard abbia intenzione di annunciare delle novità ben prima della BlizzcOnline prevista per febbraio.

Benché non ci siano certezze in merito all’attendibilità di questa affermazione, va tenuto conto che Nano aveva anche “predetto” correttamente il rilascio di Naxxramas, di fatto ponendosi come una fonte abbastanza attendibile.

Nonostante questo, il rilascio di informazioni ufficiali su TBC “Classic” entro fine anno sembra improbabile, mentre l’annuncio alla BlizzcOnline di febbraio sembra molto più probabile.

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti