Copertina

Hotfix per WoW: in TBC classic i GCD ridotti al massimo di 1 secondo

Scritto da Davide "Grallen" Fontemaggi - 28 Settembre 2021 alle 13:00

Blizzard ha rilasciato dei nuovi hotfix che vedono, con il riavvio dei reami da noi mercoledì 29 settembre 2021, in TBC Classic un intervento che proibisce ora alla caratteristica secondaria spell haste di abbassare i GCD (Global Cooldown) a un meno di 1,0 secondo.

Il Community Manager Kaivax è intervenuto sul forum ufficiale spiegando che tale modifica è stata fatta per allineare il comportamento del GCD alla versione 2.4.0 di Burning Crusade, su cui si basano le condizioni di gioco di Burning Crusade Classic 2.5.2 e che è sbagliato che si riesca a scendere a meno di un secondo.

Nel retail gli hotfix vedono un nerf al boss Kel’thuzad dell’incursione Sanctum del Dominio e risolto un bug all’interno della spedizione Teatro del dolore.

Il Community Manager Kaivax ha anche aggiunto che ora tutti premi delle attività che danno i Punti Conquista, sempre con il riavvio dei reami, saranno aumentati aumentati del 70%.

Vi lasciamo con gli hotfix e i due interventi di Kaivax.

27 SETTEMBRE 2021

Spedizioni e incursioni

  • Sanctum del Dominio
    • Kel’Thuzad
      • Le zone di ghiaccio create da Tormenta Ululante ora vengono immediatamente rimosse quando si passa alla fase del Filatterio.
  • Teatro del Dolore
    • Risolto un problema per il quale i gladiatori delle Sale del Vigore potevano talvolta essere immuni alle abilità dei personaggi dopo aver finito il proprio duello.

Burning Crusade Classic

  • [Richiede il riavvio del reame] La celerità ora riduce il tempo di recupero globale fino a un minimo di 1 secondo (invece di 0,75 secondi).
    • Nota degli sviluppatori: con questo hotfix vogliamo riportare il tempo di recupero globale in linea con la versione 2.4.0 di Burning Crusade, sul quale si basano le condizioni di gioco di Burning Crusade Classic 2.5.2. A causa di un errore nel codice originale della patch 2.4.0, i giocatori con elevata celerità nel Burning Crusade originale talvolta potevano lanciare determinati incantesimi a distanza di meno di un secondo l’uno dall’altro, mentre talvolta questi venivano ritardati fino a più di un secondo, in base a come le loro azioni si svolgevano in relazione alla frequenza degli intervalli del reame. Abbiamo deciso che la cosa più giusta e precisa che potessimo fare era replicare l’intento del gioco originale e fare in modo che la celerità non riducesse il tempo di recupero globale sotto a 1 secondo.

With scheduled weekly maintenance (7:00 a.m. PDT, Tuesday, September 28 in this region), Spell Haste will now lower the global cooldown (GCD) to a minimum of 1.0 second. It has been possible for players to approach a minimum of 0.75 seconds since Burning Crusade Classic launched.

This hotfix is intended to bring the behavior of the GCD in line with version 2.4.0 of Burning Crusade, which the gameplay conditions of Burning Crusade Classic 2.5.2 are based on. Due to a bug in the original 2.4.0 code, players with high Spell Haste in original Burning Crusade were sometimes able to cast certain spells less than second apart, and they would also sometimes be delayed to over a second, based on how their actions were lining up with the server’s tick rate.

With this hotfix, we’ve decided that the fairest and most accurate thing we could do is to replicate the intent of the original game and enforce that Spell Haste cannot reduce the GCD below 1.0 second.

Thank you for all of your feedback on this issue.

We’ve seen feedback that it takes too many games to reach the Conquest cap, and we agree. We’re making the following change:

  • Conquest awarded by all activities has been increased by 70%.

The hotfix will go live in each region during scheduled weekly maintenance (7:00 a.m. PDT Tuesday, September 28 in this region).

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti