Copertina

L’ambiente eSports legato a World of Warcraft è ormai una realtà molto consolidata nella community internazionale, soprattutto per quanto riguarda il PvP e progress PvE.

Per il progress PvE fino a qualche anno fa la sola competizione presente era la ricerca della World First dell’Incursione in corso, ma con l’arrivo di Legion è stata introdotta una novità in questo ambito, le Spedizioni in modalità Mitica+.
Proprio questo nuovo tipo di contenuto è stato il protagonista di un nuovo evento, creato dalla stessa Blizzard, il Mythic Dungeon Invitational, che ha riscosso parecchio successo.

Al di fuori delle competizioni ufficiali esiste però un ambiente molto variegato con moltissimi giocatori appassionati e costantemente alla ricerca di sfide, è il caso di Lèvatex, Cìmno, Mazikeen, Barabbabait e Idareyou giocatori italiani della gilda Hated di Nemesis che sono riusciti ad essere i primi, nel loro server, a concludere in tempo una Mitica+15.
Grazie alla loro disponibilità, siamo riusciti a fare due chiacchiere con loro.

Salve ragazzi e benvenuti. Innanzitutto complimenti per la vostra impresa!
Ciao, grazie del benvenuto siamo molto contenti di poter condividere questa impresa con voi!

Immagine

Raccontateci un po’ chi siete e cosa giocate.
Siamo un gruppo di 5 persone della gilda Hated di Nemesis, che si conoscono e giocano insieme da ormai due, tre content tier. Abbiamo tre giocatori di vecchia data, me, Lèvatex, attivo su WoW da inizio Wrath of the Lich King. Ho conosciuto il gioco durante una fiera del tempo libero, gioco Druido Restoration che è il mio main dal 2010. Insieme a me ci sono Cìmno e Mazikeen. Il primo gioca da Vanilla e si detreggia tra Guerriero, Stregone e Ladro; il secondo gioca il Rogue.
Infine i giocatori “giovani” in termini di tempo di gioco, non di esperienza in game, che sono Barabbabait e Idareyou, presenti su WoW da inizio Legion, rispettivamente Monaco tank/healer e Cacciatore Affinità Animale.

L’idea delle Mitiche+ vi ha stuzzicato da subito oppure è stata una scelta obbligata dovuta all’impossibilità di creare un gruppo da incursione?
L’idea delle Mitiche+ ci ha stuzzicato sin da Legion e di conseguenza anche all’inizio di questa espansione aveva attirato la nostra attenzione. La scelta delle Mitiche+ era una sfida personale, non volevamo fermarci alla mitica +10 settimanale, ma cercare di raggiungere un obiettivo più alto all’inizio dell’espansione. Nel nostro caso l’aver tempo a disposizione, oltre il raid a cui comunque partecipiamo la sera, ci ha permesso in primo luogo di spingerci dove era possibile farlo.

La vostra corsa alla Mitica+15 è stata programmata dal principio o l’idea vi è venuta strada facendo?
La corsa alla “Realm First” è stata una cosa programmata dall’inizio, passando quindi le prime settimane di espansione cercando di prepararci al meglio per affrontare il contenuto di Mitiche+ e raid che si stava avvicinando.

Le Spedizioni affrontate sono state “selezionate” o avete semplicemente affrontato quello che il gioco vi proponeva?
Premettendo che non è possibile selezionare la chiave da affrontare, il gruppo si è allenato su praticamente tutte le chiavi, in ottica di mettersi nelle condizioni di affrontarle strategicamente al meglio. Sapevamo che alcune chiavi sarebbero risultate relativamente più facili di altre, come per esempio Atal’Dazar, Covo della Libertà o Grottamarcia, per le quali decine di gruppi stavano già completando +15 in tempo.

Immagine

Avete utilizzato sempre le stesse Classi e specializzazioni o, come avviene per le World First delle incursioni, avete adattato la composizione alla tipologia di Spedizione che affrontavate?
Abbiamo utilizzato prevalentemente lo stesso setup: Warrior, Rogue, Hunter, Monk e Druido. Sono state mantenute costanti anche le specializzazioni. Punto forte della nostra composizione è stato l’aumento del danno fisico dovuto al buff del Guerriero e del Monaco. In tutto il percorso comunque ognuno di noi aveva un altro personaggio, con diversa classe ed equipaggiato di tutto punto, pronto a entrare qualora le circostanze lo richiedessero.

Immagino che abbiate affrontato anche il famigerato Affisso stagionale. Essendo questa una novità vorremmo avere la vostra opinione in merito.
L’affisso stagionale nel complesso è una novità che aumenta il livello di sfida, in quanto cambia notevolmente la dinamica della Mitica+. I mostri affetti dall’Infestazione cambiano ogni settimana, di conseguenza il gruppo deve essere dinamico nell’adattare il percorso da seguire e/o i controlli da usare. Inizialmente non è stato facile abituarsi al nuovo affisso che richiede pratica, ci sono volute diverse spedizioni per prenderci la mano.

Come vi è sembrata la scelta di Blizzard di spostare affissi come Tirannia e Potenziamento come primi affissi delle chiavi?
La scelta di Blizzard di spostare Tirannia e Potenziamento come primi affissi delle chiavi è una scelta che influenza i vari giocatori, chi ha come obiettivo il completare chiavi alte non sente la differenza. Al contrario giocatori che non hanno interesse in questo campo, recepiscono più competitivo anche completare una chiave che durante Legion era fattibile, come una +3 o +4.

Che consigli date a chi punta solo sulle mitiche+ per equipaggiarsi?
Per equipaggiarsi usando solo le mitiche+ il consiglio migliore che possiamo dare è continuare a fare le +10 con giocatori con cui avete piacere a giocare e a passare del tempo insieme. Il miglior modo in assoluto per fare chiavi è cercare di partire sempre da se stessi, alzando la propria chiave, creando il proprio gruppo e, se in gilda o tra amici risulta impossibile, non avere paura di cercarlo nel sistema di ricerca gruppi, in quanto riteniamo sia fonte di crescita personale del giocatore e della sua abilità in gioco

Grazie del vostro tempo e ancora compliementi!

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami