Copertina

TBC Classic: I giocatori stanno venendo bannati per il farming a Stratholme

Scritto da Davide "Grallen" Fontemaggi - 28 Settembre 2021 alle 16:00

Con l’uscita di TBC Classic, i paladini protection/protezione sono divenuti molto popolari grazie alla possibilità di fare un gran quantità di danno ad area e la possibilità così di poter farmare e uccidere un gran quantità di mostri facilmente.

In particolare, i giocatori paladini protection si soffermano molto nel dungeon/spedizione Stratholme, dato l’incredibile numero di mostri nell’area e grazie alla rivendita di oggetti e soldi presi si arriva ad accumulare dalle 300 alle 500 monete d’oro all’ora.

Questa intensa attività a Stratholme ha però attirato l’attenzione e sui server Discord dei paladini in tanti si sono lamentati di essere stati bannati dal gioco e il motivo a loro riscontrato è “Exploitative Activity (Cheats/Hacks)” (Attività di sfruttamento (Trucchi/Hack)) e in alcuni casi i ban sono permanenti.

Questo ha comportato indignazione di molti giocatori che accusano di essere stati bannati ingiustamente ed è stato aperto un post su reddit (Paladins being banned just for farming Stratholme mobs), tra i più seguiti per ora su subreddit Classic WoW, e due post sul forum ufficiale (Paladins being banned for farming Stratholme en masse e Anyone caught in the Stratholme farming ban wave?) in cui ci sono accese discussioni su questi ban.

Nessuna risposta ufficiale di Blizzard per ora, ma nel frattempo alcuni giocatori sembra che sia stato revocato il ban dopo la revisione dei Blizzard Game Masters.

Difficile pensare che tutti i giocatori bannati non usassero un qualsiasi bot e che i software usati da Blizzard abbiano sbagliato con tutti ma è probabile che l’attività intensa di alcuni giocatori possa essere stata scambiata dai software come uso di bot e in questi casi si spera in un celere intervento dei Blizzard Game Masters.

Voi cosa ne pensate in merito?

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti