Copertina

AGGIORNAMENTO 18/06/2020 ore 13:29: il gruppo Facebook è stato ripristinato e il moderatore Niko Spyke Paolini ha pubblicato il seguente messaggio.

Buongiorno e bentornati, data la riattivazione del gruppo e il motivo per la sua chiusura, lo staff ha deciso di fare un cambio rotta per quanto riguarda alcuni punti del regolamento (che verranno modificati soon™), quindi prendete questo post > regolamento.
Tutto il materiale che viola copyright verrà eliminato e la persona bannata.
Tutti i post di vendita account verranno eliminati e la persona verrà ripresa e in caso di perseveranza bannata.
Tutti i post che riguardano server privati verranno eliminati, ci sono altri gruppi in cui parlarne, come sopra.

Grazie per la cortese attenzione


La community italiana di World of Warcraft non è certo tra le più grandi a livello europeo, eppure più di 16.000 persone (tra giocatori ed ex giocatori) si ritrovavano sul gruppo Facebook World of Warcraft – Italia, attivo dal 2008. Dalla sera del 5 giugno il gruppo è stato oscurato, rendendolo irraggiungibile sia a utenti che ad amministratori.

Siamo riusciti a contattare l’amministratore principale del gruppo Lamberto Diust, per chiedere delucidazioni in merito. La causa dell’intervento di Facebook, direttamente dalle sue parole, sarebbe che “l’immagine di copertina, raffigurante per metà Sylvanas e per metà un nano su grifone, violava il diritto d’autore“. I gestori hanno già avviato una procedura di ricorso che impiegherà almeno una decina di giorni.

Sempre riportato dall’amministratore del gruppo Facebook, l’ente che ha fatto avviare la procedura di infrazione è Irideto. Dalla descrizione del sito web risulta essere legata alla sicurezza digitale, offrendo ai propri clienti servizi di “protezione delle rendite, creazione di nuove offerte e lotta la crimine informatico”. Questa descrizione, unita al fatto che Blizzard non ha praticamente mai avviato provvedimenti per immagini promozionali (su DailyQuest ne facciamo abbondante uso da sempre), rende l’intera vicenda molto confusa.

Nel frattempo, la community italiana di World of Warcraft su Facebook è alla ricerca di un nuovo hub centrale. Con una semplice ricerca sulla piattaforma blu è già possibile trovare alcuni gruppi in rapida crescita, con una serie di regole variegate e adatte a diverse categorie di giocatori.

Le due immagini utilizzate per la creazione della copertina del gruppo:
l’iconica loading screen del 2004 e la copertina del romanzo Before the Storm.

Per favore Accedi per commentare
1 Commenti
0 Risposte
0 Iscritti
 
Commento più interessante
Commento più attivo
1 Commentatori
Lamberto Commentatori recenti
  Segui  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Lamberto
Lettore
Lamberto

Ringrazio lo staff di DailyQuest per la serietà e la precisione con cui hanno redatto l’articolo; lo staff di WoW Italia ha pensato nel mentre giustamente di rifondare il secondo gruppo della community, ovvero World of Warcraft – Italia 2. Chi dovesse essere interessato/a a farne parte, in attesa che venga ripristinato il principale, può trovarlo qui