Copertina

Sebbene non ci siano state di recente nuove informazioni sullo stato di WoW Classic (attualmente previsto per estate 2019), il sito tedesco Computer Bild è riuscito a fare qualche domanda in merito al team di sviluppo.

Questo è un riassunto di ciò che è emerso:

  • L’offerta principale di WoW Classic è un mondo vasto e ostile da esplorare, insieme a una serie di modi di interagire imposti dal mondo stesso. Compiti che oggi sembrano semplici, come completare una Spedizione, offrono un livello di sfida e interazione con gli altri molto diverso. Questo è quello che il team spera di ricreare;
  • La differenza tra WoW moderno e Classic è la sfida che ogni singola creatura può comportare;
  • I sistemi di gioco poco user friendly e la difficoltà sono visti dal team non come un problema ma come la sua grande forza;
  • La sfida più grande per il team è stato capire come il gioco del 2004/2006 funzionasse. Ricreare quell’ambiente in un server funzionante è stato il primo di molti passi fondamentali;
  • Molte delle meccaniche sono state dimenticate dai giocatori, 15 anni mettono alla prova la memoria umana. Addirittura alcune di esse erano state scambiate per bug dalla Community quando la Demo è stata rilasciata;
  • Attualmente il team sta lavorando sui feedback e sui bug che i giocatori hanno lasciato dopo aver provato la Demo della BlizzCon;
  • Attualmente non ci sono piani per attuare il processo usato per Classic anche su altre versioni di gioco (The Burning Crusade, Wrath of the Lich King). Se l’accoglienza dei giocatori sarà positiva il team prenderà in considerazione la questione;
  • WoW Classic non è pensato come “antagonista” del WoW moderno, ma come un’esperienza che ha da offrire qualcosa di molto diverso.

Fonte: Computer Bild

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti