Copertina

Fin dal suo annuncio WoW Classic ha generato moltissime discussioni all’interno della community, soprattutto riguardanti il modo in cui Blizzard avrebbe affrontato la questione autenticità. Tra i giocatori italiani però, la discussione senza dubbio più animata è quella riguardante la possibile localizzazione in italiano. Nella versione originale di WoW essa non era presente, ed è giunta solamente nel 2012 con Mists of Pandaria.

Il Community Managere Nimthanion ha voluto chiarire una volta per tutte la posizione di Blizzard in merito a questo specifico punto: WoW Classic non sarà localizzato in italiano. Benché la risposta risulti chiara e molto logica da un punto di vista organizzativo e aziendale, di certo non farà contenta la community.

In seguito a tutte le discussioni che abbiamo visto all’interno della community, vorremmo prenderci un momento per spiegare perché WoW Classic non verrà localizzato in italiano. Vogliamo che WoW Classic fornisca un’esperienza fedele alle proprie origini, ma se in quel periodo una certa lingua non era supportata, questo può risultare molto complicato. Il supporto per l’italiano è stato introdotto con la pubblicazione di Mists of Pandaria nel 2012, dopo una grande quantità di modifiche apportate con l’introduzione di Cataclysm sia a Kalimdor che nei Regni Orientali, per cui non abbiamo dei dati iniziali da cui partire per WoW Classic.

In sostanza, per fornire il supporto per la lingua italiana, dovremmo localizzarlo da zero. Questo aspetto, oltre ad andare in conflitto con l’obiettivo di fornire un’esperienza fedele alle origini, lo rende un progetto imponente. Per dare un’idea in termini di numeri, stiamo parlando all’incirca di 1,4 milioni di parole, quasi sette volte Moby Dick di Melville. Questo progetto avrebbe avuto un impatto diretto sulla capacità del nostro team di localizzazione italiano di riuscire a lavorare ai contenuti di tutti gli altri giochi di Blizzard Entertainment. Abbiamo quindi deciso di non localizzare WoW Classic in italiano in modo da continuare a fornire la migliore esperienza possibile in questa lingua per le nostre future pubblicazioni, senza comprometterne la qualità.

Vi ringraziamo per il continuo supporto a WoW Classic. Questo gioco rappresenterà un’esperienza davvero speciale e siamo ansiosi di vedere tutte le lingue europee chat delle Savane e in tutte le città e le spedizioni di Azeroth che verranno pubblicate il 27 agosto.

Per favore Accedi per commentare
2 Commenti
0 Risposte
0 Iscritti
 
Commento più interessante
Commento più attivo
2 Commentatori
ReXXeRTarty Commentatori recenti
  Segui  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Tarty
Autore
Tarty

Se sono riusciti a giocarlo ai tempi senza l’italiano e pressoché senza il supporto di siti come WoWHead, non si capisce perché non dovrebbero riuscirci adesso.

ReXXeR
Lettore
ReXXeR

Certo dispiace non avere la localizzazione italiana anche perchè vedendo quella del wow live è davvero di altissima qualità ma riusciremo comunque a giocarlo senza problemi.