Post thumbnail

La Demo di World of Warcraft Classic sarà finalmente disponibile per la prima volta durante la Blizzcon 2018, oppure potrà essere scaricata sul proprio pc se si è acquistato il biglietto virtuale.
Questa sarà la prima occasione per provare la versione Classica del gioco a cui il team sta lavorando e di cui molti giocatori attendono l’uscita.
La Demo sarà giocabile dal 2 al 8 Novembre, con orari ancora non definiti.

Dopo l’approfondimento fatto a Giugno, in cui per la prima volta dopo il suo annuncio abbiamo avuto notizie riguardo a questa versione del gioco, ora Blizzard rilascia un nuovo post in cui ci illustra i contenuti della demo.
Trattandosi appunto di una demo non saranno giocabili tutti i contenuti del gioco originale ma solo alcuni:

  • Saranno disponibili solamente due zone, una Alleanza e una Orda. Rispettivamente le Marche Occidentali e le Savane;
  • I personaggi creati inizieranno dal livello 15 e potranno arrivare al 19;
  • Le sessioni di gioco, sia in fiera che per chi gioca da casa, avranno una durata massima ancora non stabilita, una volta finito il tempo si verrà disconnessi. Questo permetterà a tutti di giocare;
  • Il gioco sarà integrato con l’applicazione desktop di Battle.net;
  • Saranno presenti anche le opzioni per daltonici.

Siete pronti a tornare nel passato per rivivere l’inizio del vostro viaggio su Azeroth?

Salve, appassionato di World of Warcraft! Con la BlizzCon 2018 sempre più vicina ogni giorno che passa, vogliamo darti un aggiornamento per quanto riguarda WoW: Classic. Abbiamo lavorato sodo per riportare in vita Azeroth nella sua gloria passata, e siamo entusiasti che tu possa mettere mano alla demo che stiamo realizzando per l'evento, che tu sia alla BlizzCon o a casa tua con il biglietto virtuale.

Cosa devi aspettarti

Dall'inizio del progetto, la missione del team è stata di essere il più fedele possibile a World of Warcraft com'era nel 2005-2006, prima che il Cataclisma alterasse il mondo come lo conoscevamo; ci siamo voluti assicurare che la demo per l'evento rifletta esattamente questo. La demo si basa sullo svolgimento di missioni nel mondo esterno; abbiamo selezionato due zone iconiche con le quali la maggior parte dei giocatori del WoW originale sarà certamente familiare, le Savane per l'Orda e le Marche Occidentali per l'Alleanza, affinché tu possa saltare indietro nel tempo e vivere queste zone nel loro progetto originale. Potrai andare in cerca della moglie di Mankrik, imprecare contro gli Zampalunga Irascibili delle Pianure per non avere un becco da depredare, e allestire un gruppo per uccidere gli Sciacalli dei Defias a Rivoluna. Potresti anche dover improvvisare una nuova rotazione contro i Golem Mietitori nella fattoria del Contadino Saldean, dato che in quest'epoca le creature meccaniche sono immuni ad alcune abilità. Abbiamo riportato in vita tutto questo e ne siamo entusiasti quanto te.

Trattandosi di una demo, ci saranno limitazioni ai contenuti: le spedizioni Miniere della Morte e Caverna dei Lamenti non saranno disponibili, il PvP sarà disponibile solo tramite duello e non si potranno visitare altre zone oltre alle Marche Occidentali e le Savane. Abbiamo intenzione di limitare anche la durata di ogni sessione di gioco della demo per tutti i partecipanti alla BlizzCon e i possessori del biglietto virtuale. Allo scadere della sessione verrai disconnesso per cedere il turno a qualcun altro, in modo da massimizzare il numero di persone interessate a provare la demo. Non abbiamo ancora determinato quanto tempo durerà una sessione, ma vogliamo restare flessibili, cosicché se saremo in grado di ridurre le restrizioni senza togliere spazio a qualcuno, lo potremo fare. Qualora la tua sessione terminasse prima che tu finisca di fare ciò che ti interessa, non preoccuparti: il personaggio rimarrà là pronto per la prossima e tutto il progresso verrà salvato.

La demo inizierà dal livello 15. Ci rendiamo conto che iniziare dal livello 1 avrebbe scatenato molta più nostalgia, ma purtroppo all'inizio del gioco si è limitati nelle attività disponibili. Considerati i limiti di tempo della demo BlizzCon, vogliamo dare la possibilità ai giocatori di esplorare in libertà il sistema di talenti e professioni, non disponibili dal livello 1. Vogliamo anche che i giocatori possano vivere una buona esperienza originale della classe scelta. Al livello 15, i Guerrieri hanno Postura da Difesa, i Sacerdoti Urlo Psichico, i Cacciatori il famiglio e così via; a questo livello puoi distinguere i tratti distintivi che rendono unica ogni classe. Oltretutto, il livello massimo dei personaggi sarà il 19, ma potrai crearne più di uno, quindi sarai in grado di provare quante classi e razze desideri!


Le "novità"

Come menzionato nel nostro Angolo degli sviluppatori di giugno, stiamo strutturando WoW: Classic sulla nostra base di programmazione moderna. Questo significa che potrai scaricare la demo tramite l'applicazione Blizzard Battle.net e usare la chat integrata in gioco per chiedere ai tuoi amici su Battle.net di farsi un giro con te alle Savane. Scoprirai che abbiamo anche migliorato il supporto per gli schermi widescreen, per far sì che anziché un mondo allungato e distorto tu veda il gioco proprio come nel tuo vecchio monitor 4:3. Ma più grande!

Gli attuali strumenti di gioco che assicurano un ambiente amichevole e corretto, come la possibilità di segnalare i giocatori, saranno tutti presenti nella demo della BlizzCon di WoW: Classic. Trucchi, bot e altri comportamenti scorretti non saranno permessi; il nostro sistema moderno non permette più neppure determinate meccaniche errate che potevano essere sfruttate per superare i limiti di gioco. Il supporto per i client a 32-bit è stato rimosso. Uno dei nostri valori chiave recita "Rispetto e fair play", perciò vogliamo assicurarci che l'esperienza dei giocatori non venga rovinata a causa di un paio di mele marce.

Inoltre, nella demo abbiamo incluso le opzioni di accessibilità, come la modalità per daltonici, anche se durante lo sviluppo ci siamo resi conto che alcune parole e immagini usate nell'attuale schermata dell'accessibilità venivano dal gioco moderno. Per questa ragione abbiamo rimpiazzato le icone moderne con altre più classiche, rimuovendo oltretutto il termine "Cimelio", che non appare da nessuna parte in WoW: Classic. Quando inseriamo le nuove funzioni nel vecchio sistema, è molto importante per noi che il risultato finale richiami l'esperienza originale.

Ci vediamo a novembre!

Siamo molto entusiasti della demo della BlizzCon di WoW: Classic, e speriamo che tu condivida il nostro sentimento! Non vogliamo assolutamente far passare il messaggio che la cosa finisca qui, perché non è vero. C'è ancora tanto lavoro da fare, e la demo della BlizzCon è un passo importante nel processo di risurrezione dell'autentica, originale esperienza di World of Warcraft al meglio delle nostre possibilità. Questa è un'ottima opportunità per te di vedere quale direzione abbiamo preso e darci dei feedback, per cui assicurati di farci sapere cosa ne pensi nella sezione Classic dei forum di World of Warcraft.

Grazie per giocare con noi, ci vediamo su Azeroth!

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami