Copertina

BlizzCon 2019: i sistemi e contenuti di Diablo IV

Scritto da MasterRedz - 2 Novembre 2019 alle 22:03

Dopo il panel introduttivo di ieri sera su Diablo IV, gli sviluppatori tornano sul palco per spiegarci qualche dettaglio in più su sistemi e contenuti del gioco. A presentare ci sono Tim Ismay (Senior Game Designer), David Kim (Leads System Designer), Angela Del Priore (Lead UI Designer), Zaven Haroutunian (Lead Dungeon Designer), Joe Shely (Lead Monster Designer). Ecco i punti più interessanti.

Rimani sempre aggiornato sulle novità della BlizzCon 2019 grazie alla nostra pagina dedicata!

Generale

  • Diablo IV sarà venduto come gioco base + espansioni. Le microtransazioni, se presenti, saranno solo cosmetiche.
  • Dopo il lancio, il team prevede di lanciare delle stagioni. Queste introdurranno nuovi leggendari e favoriranno certi tipi di gameplay oppure di attività.
  • Sarà presente la modalità hardcore.
  • Nel PvP al momento non ci sarà un bilanciamento separato. Semplicemente ci saranno talenti e abilità che saranno migliori per il PvP piuttosto che per il PvE. L’obiettivo è limare i problemi che possono sorgere in alcune specifiche abilità.
  • Il ritmo di combattimento è diverso in base alle diverse attività, ad esempio nell’open world e nei dungeon, ma anche di dungeon in dungeon. In generale, il gameplay ricompenserà uno stile di gioco con buon tempismo e tattica rispetto alla velocità in generale. Il ritmo sarà comunque di base molto intenso.

Classi, abilità, talenti

  • La personalizzazione dello stile di gioco avverrà attraverso l’aumento di grado delle abilità che aggiungono ulteriori effetti o componenti. Inoltre le rune, i talenti, i poteri leggendari e affissi completano il quadro.
  • L’abilità di trasforamzione in fulmine dell’Incantatrice permette di teletrasportarsi a volontà durante la sua durata.
  • Ogni magia di gelo applica una carica di chill che, se accumulato, congela il nemico.
  • Il sistema di Arsenale del Barbaro permette di equipaggiare 4 armi, 2 a una mano e 2 a due mani. Può equipaggiare due armi leggendarie contemporaneamente.
  • Ci saranno molti buff in Diablo IV, per molti dei quali si potrà decidere quando attivarli o come innescarli.
  • Ogni classe ha un’abilità di evasione, che permette di svicolarsi da situazioni pericolose.
  • Inoltre, ci saranno abilità che garantiranno lo stato di Inarrestabile per rompere debuff e stordimenti e acquisire un’immunità temporanea a questi.
  • Salendo di livello si ottengono punti per sbloccare abilità nuove o migliorare quelle esistenti aumentandole di grado.
  • Ci saranno dei tomi per ottenere punti abilità extra.
  • Ogni albero dei talenti è unico per la classe. Ovviamente alla fine dell’albero ci sono i tratti più potenti o che modificano profondamente le abilità e meccaniche delle classi.
  • Almeno per il momento, per avanzare nell’albero dei talenti è necessario investire un numero di punti (5) in una scelta di talenti.

Open World e Social

  • Le aree della campagna e della storia sono private fino al momento in cui non vengono completate, da quel momento diventeranno condivise con gli altri giocatori.
  • Ritornano i libri della storia e lore, ma ci saranno anche molti collezionabili che ricompenseranno l’esplorazione.
  • Nonostante il mondo di gioco sia condiviso, si vuole trasmettere l’idea di un universo desolato e ostile, quindi i giocatori incontrabili saranno pochi (2-4).
  • Le eccezioni saranno gli eventi mondiali e le città, per ovvie ragioni.
  • È presente la coop locale a due giocatori.
  • Il loot disponibile non sarà bloccato dietro attività multiplayer.
  • Confermata la presenza di clan per semplificare lo svolgimento di attività multigiocatore.

Dungeon

  • I dungeon sono privati, accessibili solo al giocatore e massimo altri 3 giocatori tramite invito. Sono generati randomicamente, anche nel contenuto.
  • Ci saranno dungeon anche esterni, nel senso che non saranno solo edifici, grotte o sotterranei.
  • I livelli di un dungeon saranno caricati senza dover passare attraverso un caricamento.
  • Possono essere mischiati diversi tileset in un singolo dungeon.
  • Gli eventi casuali ritornano e sono stati migliorati, non saranno più limitati a specifiche mappe o tileset.
  • Gli obiettivi del dungeon sono missioni specifiche con ricompensa al completamento. Il bottino sarà sempre maggiore man mano che si completano questi obiettivi in un singolo dungeon.
  • I dungeon potranno essere “migliorati” nella versione endgame attraverso delle chiavi. Queste modificheranno il dungeon aggiungendo affissi a mostri, debuff al giocatore o altre sfide.

Mostri di Diablo IV

  • Le famiglie di mostri sono importanti in Diablo IV: ognuna di esse avrà caratteristiche, abilità e sfide per il giocatore ben specifiche.
  • Ad esempio gli scheletri sono una legione che tentano di sopraffare il giocatore con il loro numero e varietà di attacchi.
  • Gli Élite avranno enhancing affixes che miglioreranno particolarità specifiche del mostro, ad esempio il numero di frecce scagliate in un singolo attacco o il numero di minion evocati.
  • Boss e World Boss possiedono la meccanica di stagger. Colpendo il boss con abilità che infliggono status negativi si riempie una barra. Al riempimento di questa, il boss rimarrà stordimento per qualche istante e i giocatori otterranno un vantaggio.
  • Ogni boss ha un effetto unico risultante dall’attivazione dello stagger. Per esempio, il World Boss presentato nella demo avrà un range ridotto a causa della rottura di alcune sue appendici. Lo stagger è attivabile più volte.

Oggetti ed Equipaggiamenti

  • Le prime tre “classi” di rarità di oggetti sono Normale, Magico e Raro. Un oggetto magico possiede un solo affisso e mentre uno Raro ne ha due.
  • Gli affissi migliorano, oltre le statistiche, anche alcune abilità e talenti, ad esempio aumentandone il grado. Questi contano per avanzare nell’albero dei talenti.
  • Gli affissi degli oggetti sono estrapolati da un pool in maniera semi-casuale, coerente con la natura dell’oggetto. Ci saranno modi per modificarli o sostituirli, ma al momento niente dettagli per ora.
  • Gli oggetti Leggendari e Set (antichi e non), saranno più o meno equivalenti in nel loro grado di potenza.
  • Leggendari e Set aggiungono effetti ad abilità specifiche modificandole in diversi modi. Alcuni leggendari sono però più generici per alcune categorie di abilità o stili di gioco.
  • I Leggendari saranno meno comuni rispetto a Diablo III, ma il drop rate sarà modificato man mano che si gioca e si accumulano oggetti leggendari.
  • Gli oggetti Mitici hanno quattro poteri leggendari, ma se ne può equipaggiare solo uno alla volta.
  • Le rune e le runewords fanno il loro ritorno. Per creare una runeword bisogna combinare una runa di condizione (quando, se, ogni tot) insieme ad una di effetto.
  • Il team di sviluppo sta pensando ad un sistema di progressione per le rune, ma al momento niente di specifico.
  • Al momento, gli oggetti possono essere scambiati. Alcuni oggetti saranno scambiabili liberamente, altri invece saranno limitati ad un solo passaggio di proprietà. Altri ancora saranno legati all’account che li ha ottenuti.

Questo è tutto per il panel di sistemi e contenuti di Diablo IV! Più tardi ci sarà una seconda presentazione che approfondirà la storia, trame e ambientazione del gioco. Cosa ne pensate di tutto questo? Fatecelo sapere nei commenti!

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami