Hearthstone

Hearthstone: il nuovo mini-set mette Sylvanas a processo

mini set fauce uguale tutt

Blizzard ha presentato il mini-set di Assassinio al Castello di Nathria, La Fauce è Uguale per Tutti. L’azione si sposta dal castello di Sire Denathrius al tribunale del Carceriere, sempre nel regno dei morti di Warcraft, e l’imputata principale è nientepopodimeno che Sylvanas. È lei la colpevole? Probabilmente sì, ma di cosa?

Il rilascio è previsto per il 27 settembre, e la rivelazione delle nuove carte è già partita sugli account social ufficiali di Hearthstone. Dopo l’aggiornamento le nuove carte appariranno nelle bustine di Assassinio al Castello di Nathria, e saranno presenti le consuete opzioni per comprare l’intero mini-set in versione normale o dorata. La novità più grande è che al posto della valuta reale stavolta c’è il prezzo in Pietre Runiche.

Degno di nota che, in mezzo a questa mini spoiler season, ci saranno anche una presentazione dedicata ai Mercenari partendo dal Discord della community. È stato confermato che non si tratta della sempre promessa soluzione al problema delle Monete in eccesso, che dovrebbe invece arrivare con la patch 24.6 (quella in arrivo e la patch 24.4).

fauce sylvanas accusata
La nuova versione di Sylvanas, stavolta non più randomica.
fauce carceriere
Il Carceriere si impadronirà del tuo mazzo, concedendo protezione ai tuoi servitori.
fauce processo regolare
Uno dei temi di questo mini-set sembrano essere gli effetti duraturi.

Potete vedere le nuove carte del mini-set in inglese cliccando qui, oppure tutte le carte di Assassinio al Castello di Nathria in italiano nella galleria ufficiale.



Diego "Feriand" Pagano

About Author

Appassionato di mondi Blizzard da quando mise le mani su Warcraft III nel 2003. Nel 2014 è approdato nella Locanda di Hearthstone e nel 2015 nella redazione di BattleCraft. Invece che arrivare a Leggenda o a 10.000 MMR, preferisce passare il suo tempo a chiacchierare con Bob e Harth Maltoforte.

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti