Copertina

Martedì sera si è tenuto su reddit il secondo Q&A dell’anno con il Team 5. Seguendo la tradizione degli AMA (Ask Me Anything) i giocatori hanno potuto chiedere tutto quello che volevano sulla prossima espansione. Non ci sono stati annunci o rivelazioni di nuove carte, ma è stata una nuova occasione per conversare con gli sviluppatori e capire i loro progetti e obiettivi per il futuro prossimo del gioco.

Potete trovare l’AMA completo a questo link. Hanno partecipato:

  • Dean Ayala – Game Designer
  • Liv Breeden – Game Designer
  • Stephen Chang – Game Designer
  • Valerie Chu – Narrative Designer
  • Alec Dawson – Game Designer
  • Ben Thompson – Creative Director

Scopri tutto quello che c’è da sapere su Salvatori di Uldum con la nostra guida all’espansione.


Salvatori di Uldum

Come era lecito aspettarsi ci sono state tante domande sulle meccaniche dell’espansione, ma anche sulla sua filosofia di sviluppo.

  • Ci sarà un solo nuovo Lacché in Salvatori di Uldum, che si aggiungerà a quelli dell’Ascesa delle Ombre.
  • Per quanto riguarda la nuova keyword Rinascita sono state fatte le seguenti precisazioni:
    • Quando un servitore con Rinascita torna in vita è come se fosse stato evocato nuovamente, quindi non mantiene eventuali buff.
    • La disponibilità alla resurrezione è evidenziata con un particolare effetto grafico (visibile a questo punto della presentazione).
    • Se un servitore alla sua “seconda vita” venisse rimbalzato in mano al proprietario e giocato nuovamente, riacquisterebbe la capacità di rinascere.
    • Curiosità: Rinascita era il nome provvisorio per questa meccanica in attesa di trovarne uno migliore. Erano state proposte parole in tema con l’ambientazione come Mummia, Imbalsamato o Ankh, ma alla fine si è optato per la semplicità.
  • Le Piaghe sono qualcosa di simile ai Piani di Ascesa delle Ombre, solo che invece di potenziarsi ad ogni turno hanno un effetto che coinvolge entrambi i lati del tavolo. Non è stato confermato che si tratta solo di board clear, anzi pare che la Piaga del Ladro sia stata modificata a seguito della nuova visione sulle identità di classe.
  • Le Missioni di Uldum sono state progettate con una filosofia diversa rispetto a quelle di Un’Goro. In passato i requisiti per completarle erano più difficili e la Ricompensa aveva la possibilità di svoltare la partita, ma questo ha avuto solo l’effetto di creare mazzi il cui obiettivo era completare la Missione il prima possibile, poiché da questo dipendeva l’esito dell’incontro. Stavolta sia la difficoltà di completamento che la potenza della Ricompensa sono stati abbassati, con l’aspettativa di renderle completabili nel mid-game e permettere così più varietà di gameplay.
  • Ben Thompson ha spiegato come abbiano deciso gli abbinamenti tra le classi della Lega degli Esploratori. Cinque erano già occupate dalla Legione del M.A.L.E. e hanno distribuito le restanti quattro con queste motivazioni:
    • Elise – ha guadagnato la classe del Druido grazie ai suoi studi nel Cratere di Un’Goro.
    • Brann – un Cacciatore naturale grazie al suo fucile e alla sua cavalcatura dinosauro.
    • Ser Pinnus – è un cavaliere, quindi era ovvio che fosse anche un Paladino
    • Reno – abbinato alla classe del Mago grazie all’arma che si vede usare nel trailer, un mitragliatore fatto di bacchette magiche!
  • È stato confermato che il contenuto single player di Salvatori di Uldum seguirà lo stesso stile di Colpo Grosso a Dalaran, ma ci sarà sicuramente qualche piccola differenza significativa.
  • Ci saranno sicuramente delle carte il cui artwork ha un livello di carineria paragonabile a Pinguino Pinnafredda o Lumino Fedele. È stato fatto intendere che si tratterà di mummie.

Set Base/Classico e identità di classe

Lo scorso 24 giugno Blizzard ha pubblicato l’elenco delle caratteristiche che secondo il Team 5 dovrebbe caratterizzare ogni classe. Questo AMA è stata la prima vera occasione per fare domande specifiche in merito.

  • Molti giocatori hanno puntualizzato come le debolezze dichiarate di alcune classi, generazione di carte per lo Sciamano o sciami di servitori per il Mago, siano in aperto contrasto con le capacità attuali che queste classi hanno in Standard.
    • Liv Breeden ha dichiarato che la lista del 24 giugno è un’indicazione di come vogliono muoversi in futuro e che le liste di Punti di Forza, Limitazioni e Debolezze che hanno descritto saranno la loro principale fonte di ispirazione.
  • Un altro punto cardine che gli sviluppatori hanno sottolineato è il loro desiderio di fare in modo che le classi abbiano differenti feeling nel corso del tempo grazie alle espansioni.
  • Più di una domanda ha riguardato il Sacerdote e il suo set Classico, considerato al tempo stesso debole per la mancanza di un buon AoE ma anche pericoloso per via della combo Spirito Divino e Fuoco Interiore; ci si chiede se non sia meglio mandare la combo nelle Vecchie Glorie e aggiungere una Magia migliore di Esplosione Sacra. Al momento, per gli sviluppatori la combo non è preoccupante e apprezzano che il Sacerdote cambi il suo stile di gioco a seconda di quali Magie ad area sono disponibili nel formato Standard.
  • Attualmente gli sviluppatori sono riluttanti a introdurre le meccaniche “esterne” nel set Base (ad esempio Rinvieni, Furto Vitale e Assalto) ma non sono contrari a farlo invece per il set Classico. (NdR: la nuova carta Untore delle Piaga è effettivamente la prima carta Base con Veleno).

Barnes e il formato Selvaggio

Negli ultimi colloqui con il Team 5 l’argomento Big Priest è stato ricorrente. Molti giocatori vorrebbero che Blizzard depotenzi Barnes, in modo che non sia così determinante per la vittoria giocarlo entro il turno 4. A queste domande ha risposto più che altro Dean Ayala.

  • Non sono previste modifiche a Barnes prima, o in concomitanza, del rilascio di Salvatori di Uldum, anche se Ayala è personalmente è convinto che un eventuale nerf non inabiliterebbe il mazzo.
  • L’argomentazione per non intervenire è che l’archetipo Big Priest è il favorito di molti giocatori selvaggi, che al nerf perderebbero il mazzo prediletto non giocabile da nessun’altra parte.
  • In passato è capitato che nerfassero dei mazzi selvaggi (il Ladro con Rovina dei Re), ma in quel caso secondo le parole degli sviluppatori l’archetipo Kingsbane Rogue era più popolare e più oppressivo del Big Priest.

Bilanciamento ed eventi

  • Attualmente Zilliax è presente nella stragrande maggioranza dei mazzi in classificata e molti giocatori si chiedono se non sia un problema per il bilanciamento. Secondo Stephen Chang la sua potenza è sotto i livelli di guardia, inoltre non ha sempre lo stesso ruolo nei mazzi in cui viene giocato e rappresenta bene la meccanica Magnetismo.
  • Curiosità del bilanciamento: Ricercatrice Incauta era già stata ritoccata prima del rilascio di Operazione Apocalisse per via di un’interazione che avrebbe avuto con Spirito della Morte, Rintoccamorte e Lanciatore di Coltelli. L’effetto iniziale della Ricercatice prevedeva la morte dei servitori appena entrati in campo, creando un loop infinito di giocate e pescate che avrebbe generato altrettante pugnalate.
  • L’evento Ascesa dei Robot è piaciuto molto ai giocatori e gli sviluppatori hanno affermato di voler continuare a proporre “eventi di metà espansione” in futuro. Non hanno però confermato se agiranno nello stesso modo, con buff alle carte e Leggendarie in regalo.
  • L’idea di aggiungere piccoli set di carte al gioco tra espansioni, temporaneamente o permanentemente, piace molto ai giocatori. Gli sviluppatori si sono dimostrati recettivi in proposito, ma hanno anche esposto i limiti oggettivi dell’introduzione senza sosta di nuove carte nel gioco. Per il momento combatteranno la noia del meta con eventi nello stile di Ascesa dei Robot o l’appena iniziato Festi-M.A.L. del Fuoco.
Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami