Copertina

L’annuncio di Mei come nuovo personaggio di Heroes of the Storm (leggi qui le sue abilità) è stato accolto generalmente in maniera positiva dai giocatori. Altro destino invece sembra stia avendo la nuova Anomalia che arriverà nella stessa patch della climatologa di Overwatch: i Fenomeni Meteorologici.

Come funziona l’Anomalia

Durante una partita si può scatenare un evento atmosferico della durata di qualche minuto, che fornirà a tutti i giocatori un buff a seconda del fenomeno coinvolto. Al momento sul PTR ci sono tre possibili variazioni che forniscono i seguenti benefici, visibili passando il mouse sull’icona che appare sotto i livelli di squadra.

  • Tempesta di Pioggia: gli Eroi ricevono una versione potenziata dello Scudo di Fulmini di Rehgar, che per 8 secondi aumenta la velocità di movimento e infligge danni ai nemici vicini.
  • Raffiche di Neve: finché la neve scende e si rimane al di fuori del combattimento, gli Eroi accumulano uno Scudo che perdura fino a quando non smette di nevicare o viene esaurito dagli attacchi nemici.
  • Nebbie Misteriose: dopo 1,5 secondi che ci si ferma in un arbusto/colonna di fumo, gli Eroi guadagnano Occultamento per 40 secondi o fino a quando non si attacca, non si usano abilità o la nebbia non si dirada.

Ogni Campo di Battaglia ha il suo meteo. Quelli che possono far parte della rotazione hanno sempre un solo tipo di condizione associata, mentre per altri (ad esempio in Rissa) può esserci qualsiasi tipo di meteo:

  • Tempeste di Pioggia
    • Giardino del Terrore
    • Tempio Celeste
    • Stazione Atomica
    • Distaccamento di Braxis
    • Contea del Drago
    • Baia di Cuornero
  • Raffiche di Neve
    • Valle Maledetta
    • Altari Infernali
    • Fonderia Volskaya
    • Passo d’Alterac
  • Nebbie Misteriose
    • Tomba della Regina Ragno
    • Campi di Battaglia Eterni
    • Tempio di Hanamura
    • Torri della Rovina
Un breve video che illustra le tre condizioni meteo introdotte.

Le reazioni dei giocatori

Ancor più che con le Anomalie passate, il parere dei giocatori è stato per la maggior parte negativo. Il pensiero comune è che, dato che non c’è preavviso all’arrivo di un fenomeno, si stia introducendo troppa casualità all’interno delle partite. Questo sentimento è sentito in special modo tra i frequentatori abituali della Lega Storm.

Tra i suggerimenti dati per mitigare il “fattore RNG” ci sono: rendere visibile nel Draft quale meteo ci sarà sulla mappa giocata, fare in modo che l’Anomalia non sia presente nel 100% delle partite e introdurre un timer che scandisca l’arrivo dei buff. Questa ultima proposta sembrerebbe la più popolare finora.

Mentre scriviamo Blizzard non ha ancora fornito una risposta ufficiale al feedback dei giocatori, ma in passato ha già “aggiustato il tiro” sulle Anomalie, ad esempio con quella delle torri. Voi cosa vorreste cambiato?

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami