Copertina

Ieri sera sul blog ufficiale è stata pubblicata una lettera firmata da Robert Bridenbecker, vice presidente di Blizzard Entertainment, che parla di come cambierà lo sviluppo di StarCraft II d’ora in avanti: il gioco continuerà ad essere bilanciato e corretto, ma non ci saranno più nuovi contenuti a pagamento come Bottini di Guerra o Comandanti Coop.

La notizia non giunge totalmente inaspettata: già con la chiusura dei WCS in favore dell’ESL Pro Tour si percepiva un importante passaggio di testimone, a cui si era aggiunto il corposo aggiornamento dell’editor della patch dell’anniversario. Sembrava quasi che gli sviluppatori stessero lasciando il gioco ai giocatori, e adesso ne abbiamo la conferma definitiva.

A differenza di addii più bruschi, come per l’esport di Heroes of the Storm, StarCraft sembra essere stato lasciato in buone mani. Nella sua lettera Bridenbecker non ha mancato di sottolineare quanto la scena competitiva sia vitale per questo titolo, alimentando speranze per un supporto che durerà tanti anni.

Alla community di StarCraft,

StarCraft è unico nel suo genere e ci stiamo assicurando che tutti coloro che amano questo universo come noi possano sentirsi a casa qui ancora per molti anni. Premesso questo, vogliamo rendervi partecipi dei cambiamenti che stiamo facendo riguardo allo sviluppo di StarCraft II mentre continueremo a supportarlo a lungo termine.

Come molti di voi sanno, Blizzard continua ad aggiornare i propri giochi anche molto dopo la loro pubblicazione (qualcuno potrebbe ricordare la patch di StarCraft pubblicata ben 10 anni dopo il suo arrivo nei negozi). Quest'anno festeggiamo 10 anni di StarCraft II con una delle patch più grandi di sempre, con massicci aggiornamenti all'editor, Talenti Prestige per i comandanti cooperativi e miglioramenti alla dinamica di gioco pubblicati per i giocatori di tutto il mondo. 

Stiamo continuando a supportare StarCraft II così come abbiamo fatto per i titoli precedenti, come Brood War, concentrandoci principalmente su ciò che lo zoccolo duro dei giocatori e la community competitiva hanno più a cuore. Questo significa che non pubblicheremo più altri contenuti acquistabili, come nuovi Comandanti o Bottini di Guerra. Tuttavia, continueremo a supportare la rotazione delle stagioni e ad apportare modifiche al bilanciamento. A tal proposito, non abbiamo in programma un aggiornamento nel quarto trimestre di quest'anno dal momento che ne abbiamo pubblicato uno pochi mesi fa, ma come sempre continueremo a farne in futuro. Gli eSport di StarCraft II, che sono parte della più grande espressione del gaming competitivo a livello professionale, continueranno a essere fortemente presenti, grazie ai nostri partner ESL Gaming e GSL.

Sappiamo che molti dei nostri giocatori attendevano alcune delle pubblicazioni che stiamo rimuovendo, ma la buona notizia è che questo cambiamento ci fornirà più spazio per pensare al futuro, e non solo di StarCraft II, ma dell'universo di StarCraft in generale.

StarCraft è centrale per Blizzard e abbiamo imparato che si tratta di un gioco che può cambiare la vita delle persone che si dedicano a esso: giocatori, creatori di contenuti, streamer, membri della community o sviluppatori. Il risultato di ogni partita è nelle vostre mani al 100%. Per migliorare occorre guardarsi dentro, essere onesti con i propri limiti e dedicare le proprie energie al proprio perfezionamento. StarCraft ci insegna che il processo di miglioramento può essere una ricompensa di per sé, ed è una cosa che molti a Blizzard hanno imparato nel corso degli anni.


Siete parte della community più appassionata, creativa e devota di tutto il panorama videoludico. Vi siamo eternamente grati per il vostro supporto costante e intendiamo tenervi aggiornati su qualsiasi piano abbiamo in futuro per il settore Koprulu.

Uhn dara ma'nakai,

Rob Bridenbecker

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti