Copertina

Durante la seconda serata della BlizzConline si è tenuto il canonico Q&A dedicato a World of Warcraft, anche se totalmente online. I componenti del team di sviluppo presenti a questa sessione erano: il Lead Narrative Designer Steve Danuser, l’Executive Producer John Hight, il Classic Lead Producer Holly Longdale, il Classic Lead Engineer Brian Birmingham, il Game Director Ion Hazzikostas e l’Art Director Ely Cannon, il tutto moderato da Scott Johnson de “The Instance”.

Generale

  • La mancanza di equilibrio dei numeri fra Alleanza e Orda è un problema crescente a cui hanno posto alcune soluzioni negli ultimi anni. Alla fine è un problema di natura “social” che richiede una soluzione di questa natura e non di buff o numeri a passive o fazioni specifiche.
  • Inoltre, la differenza di popolazioni è presente a livello di server singoli, mentre a livello globale le due fazioni sono essenzialmente pari.
  • La cavalcatura Antico Errante sarà disponibile dal mese prossimo, con la patch 9.0.5, semplicemente possedendo Shadowlands.
  • La distinzione fra Orda e Alleanza è un pilastro di WoW che vogliono mantenere fortemente, ma non al costo del divertimento dei giocatori.
  • Le Armature Retaggio mancanti non sono state dimenticate.
  • La Casa d’Aste tramite l’app mobile non tornerà, ma stanno pensando ad un modo per ottenere le risorse per Incursioni e arene anche attraverso smartphone.
  • I mega-dungeon sono gli eredi spirituali delle attività da dieci giocatori.

Shadowlands e Patch 9.1

  • Non sono previste per Shadowlands nuove combinazioni razza/classe.
  • Nel corso della patch 9.1 saranno aggiunte nuove fonti di Animum e il sistema di ricompense è pensato per funzionare per tutta l’espansione, non solo per una patch.
  • Non saranno aggiunte ulteriori opzioni di personalizzazione per le razze in Shadowlands. In futuro ci saranno sicuramente, ma non in questa espansione.
  • Il volo in Shadowlands non richiederà reputazioni, ma solamente il completamento della campagna della propria Congrega.
  • Non sarà possibile volare da zona a zona, data la natura delle Shadowlands.
  • Nella patch 9.1 e in quelle future ci saranno nuovi poteri Animum di Torgast.
blizzcon2019 WoW QA
Gli sviluppatori presenti al Q&A

Storia

  • Anduin è attualmente sotto il controllo del Carceriere, anche se non completamente.
  • Uther riconosce il potere del Carceriere in Anduin quando lo incrocia durante l’ultima cinematic, ma rivede anche Arthas nel giovane principe.
  • L’Arconte è sopravvissuta all’assalto di Anduin, ma il Carceriere ha ora il suo sigillo. Chi altri ha il sigillo e a cosa servono effettivamente sarà il focus della patch 9.1.
  • La patch 9.1 sarà il culmine della storyline di Sylvanas. Il suo scontro nel raid sarà rappresentativo di tutta la sua storia.
  • Bwonsamdi non era previsto per Shadowlands con un ruolo così ampio, ma il personaggio è stato così ben accolto e amato da giocatori e sviluppatori che hanno aumentato il suo ruolo.
  • Anche per Denathrius sta succedendo la stessa situazione e il ruolo del nostro Sire nella storyline di Shadowlands potrebbe non essere terminato.
  • Nelle Terretetre il tempo non è determinato come nel mondo materiale e quindi per alcuni suoi abitanti è completamente soggettivo o ininfluente.
  • Bolvar sarà più presente in Chains of Domination. E ci verrà probabilmente spiegato quale prezzo è stato pagato da lui per tutte le visioni finora avute.
  • La storia degli Elfi della Notte che sono morti nell’incendio di Teldrassil e finiti nella Fauce non è terminata, così come il destino di Tyrande e del Guerriero della Notte.

Classic

  • Quando The Burning Crusade Classic arriverà, verrà “scattata un’istantanea” dello stato dei personaggi sui server Classic. I giocatori poi decideranno se giocare in TBC Classic oppure Classic. I server saranno di fatto duplicati ed esistenti sia in TBC Classic che in Classic.
  • Questo vuol dire che il nome dei personaggi verrà mantenuto durante il passaggio in entrambi i server. In futuro però potrebbe esserci una “pulizia” per liberare alcuni nomi da account non attivi da tempo.
  • I server di TBC Classic saranno potenziati per reggere l’alto numero di giocatori previsti al lancio, ma non saranno implementati cambiamenti generali a respawn di creature, drop rate di oggetti, ecc. Saranno però possibili modifiche puntuali a problematiche specifiche.
  • Alcuni bilanciamenti alle Classi potrebbero essere implementati, ma solamente se ritenuti necessari o come “Quality of Life”, ad esempio i Sigilli dei Paladini. In generale, non ci saranno bilanciamenti.
  • Le Pietre d’Evocazione saranno presenti direttamente all’inizio di TBC Classic.
  • I titoli PvP saranno riservati ad una percentuale molto bassa dell’apice della classifica.
  • No a server Classic nuovi di zecca con il lancio di TBC.

Fonte: wowhead

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti