Copertina

Activision Blizzard: successo per CoD e WoW, novità per Diablo Immortal

Scritto da Tonio "Cash" Damato - 5 Agosto 2020 alle 11:02

Come di consueto si è tenuta nella notte scorsa italiana la Conference Call di Activision Blizzard che ha presentato i suoi risultati finanziari del secondo trimestre. Già il primo Q1 era stato piuttosto positivo per Activision Blizzard, come abbiamo riportato nel nostro articolo del 6 maggio. Tuttavia la stessa Blizzard si è stupita dei risultati positivi ottenuti dall’azienda in questo periodo così difficile per il mondo e per gli USA in particolare.

Nel secondo trimestre i risultati di Blizzard sono stati eccellenti, con ricavi superiori ai pronostici, con una crescita del 38% a quota 1,93 miliardi di dollari. I videogiochi hanno visto una sostanziale crescita nell’acquisto e nella giocabilità. L’idea che si è fatta è che sempre più persone si stanno rivolgendo ai videogiochi come nuova forma di intrattenimento, e sicuramente la situazione sociale che il mondo sta vivendo a causa del Covid-19 ha influenzato questa tendenza. È stato sottolineato come più della metà dei giocatori totali sono delle donne, inoltre il progetto sociale Call of Duty Endowment ha permesso di aiutare ben 72.000 veterani di guerra a trovare lavoro e reintegrarsi nel tessuto sociale.

La pandemia ha dimostrato come l’intero settore dei videogiochi è esente dalla recessione, infatti i videogiochi non hanno accusato un calo nelle vendite, dato che è una fonte di intrattenimento piuttosto economica. Non è solo un caso Blizzard, anche altre case produttrici di videogiochi come Take-Two Interactive ed Electronic Arts hanno riportato risultati positivi nelle vendite e nelle ore di gioco spese dagli utenti. I titoli Blizzard che hanno trainato l’azienda sono stati ovviamente Call of Duty Mobile e Warzone, ma Blizzard ha notato come ci sia stata una risposta entusiasta per Shadowlands, sia per i test che per le prevendite che hanno segnato un aumento significativo.

L’amministratore delegato di Activision Blizzard Bobby Kotick ha così commentato: “La nostra missione di connettere e coinvolgere il mondo attraverso l’intrattenimento dei videogiochi non è mai stata così significativa. I nostri 400 milioni di giocatori continuano a divertirsi con i nostri giochi. Il nostro impegno da record ha portato a maggiori entrate e utili per azione all’azienda rispetto ai tempi precedenti. Mentre l’incertezza economica potrebbe aver avuto un impatto nel breve termine, le iniziative che ci hanno guidato nella crescita nel primo Q1, ci forniranno le basi per una crescita a lungo termine“.

Q2 result

ACTIVISION

  • Gli utenti attivi mensili sono stati 125 milioni nel secondo trimestre;
  • Call of Duty: Warzone ha raggiunto quota 75 milioni di giocatori, e le ore giocate sono aumentate di otto volte;
  • Call of Duty Mobile ha registrato una forte crescita ed è l’app più redditizia nello store statunitense;
  • Gli acquisti netti in gioco di Call of Duty hanno segnato un nuovo record trimestrale, ovvero cinque volte superiore all’anno scorso.

BLIZZARD ENTERTAINMENT

  • Gli utenti attivi mensili sono stati 32 milioni nel secondo trimestre;
  • L’impegno per Word of Warcraft è aumentato dopo il lancio di Classic, in particolar modo dopo il lancio di Ahn’Qiraj nel mese di luglio;
  • Entusiasta è stata la risposta ai test di Shadowlands ed è stato registrato un aumento nelle prevendite del gioco. L’impegno nel franchising è arrivato al suo punto più alto in questo decennio del gioco;
  • Tanti giocatori sono ritornati su Overwatch, con un coinvolgimento sempre maggiore di anno in anno;
  • Hearthstone continua a basarsi sul successo della modalità Battlegrounds e si auspica un successo per l’imminente nuova modalità di gioco e la nuova espansione;
  • Diablo Immortal sembra fantastico su mobile e i test interni all’azienda inizieranno a partire dalle prossime settimane.

KING

  • Gli utenti attivi al mese sono stati 271 milioni nel secondo trimestre;
  • Candy Crush è cresciuto in percentuali a due cifre ed è il maggior gioco di successo nello store di app mobile statunitense;
  • Crash Bandicoot: On the Run! sta arrivando su mobile con tanti elementi di gestione social e risorse.

Non c’è stato nessun riferimento ad Heroes of the Storm e a StarCraft II. Il Q&A a fine conferenza ha fatto luce su numerosi argomenti: uno tra tutti è l’impatto che l’emergenza del Covid-19 ha avuto sul lavoro in azienda e sui risultati e sulle aspettative future. In particolar modo sono stati evidenziati i problemi che i vari team di sviluppo hanno dovuto affrontare. La sfida più grande è stata quella di lavorare da casa e continuare a supportare tutti i giochi ed è difficile determinare quale sia l’impatto a lungo termine sullo sviluppo di progetti che sono ancora in fase creativa. Più a lungo persiste questa emergenza, maggiore sarà la sfida. La cancellazione della BlizzCon 2020 darà l’opportunità di incanalare lo spirito “BlizzCon” in un evento virtuale ad inizio del prossimo anno, in cui verrà condiviso ciò a cui i team stanno lavorando.

Diablo Immortal ha sollevato numerose questioni, come prevedibile, ed in particolar modo ci si è soffermati sulle aspettative per questo titolo e i piani futuri dell’azienda. Blizzard ha confermato che la prima fase di test interni si avvierà nelle prossime settimane. Si è sottolineata l’importanza di garantire per Diablo Immortal una esperienza di gioco di ruolo a cui Blizzard ci ha abituato, coinvolgente ed autentica. Il team è ansioso di avviare la fase test per i giocatori, ma ovviamente sono disposti a sacrificare più tempo possibile per mettere in mano ai giocatori il nuovo titolo nel modo giusto.

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti