Copertina

La Modalità Battaglia di Hearthstone continua ad essere sulla cresta dell’onda (complice anche la stagnazione della classificata) e la redazione di PCGamer ha intervistato due dei principali fautori di questa modalità: Mike Donais e Conor Kou, che già avevano partecipato ad un podcast a tema la settimana scorsa.

Di seguito riportiamo le considerazioni inedite più importanti:

Stato della ladder

  • Moltissimi giocatori, anche di alto profilo, si sono lamentati del non intervento del Team 5 nella modalità Classificata, dove lo Sciamano imperversa.
  • Mike Donais ha dichiarato che erano quasi sul punto di rimuovere la carta Evoluzionea31c21ea90e67e3df0768c03e3e4ab6e31f25fac5ee34eb16d0094a535d14e91 dal formato Standard, ma coi tempi tecnici necessari ciò sarebbe successo solo due settimane prima dell’espansione.
  • In quel momento gli sviluppatori avevano concluso che non ne valesse la pena. Attualmente però non ne sono più così convinti.

La genesi della Battaglia

  • Kou stava lavorando alla prima versione della Rissa “Auto-Chess”, da cui è partito lo sviluppo della modalità, nel tardo febbraio.
  • Nella prima versione ogni mossa, come comprare un servitore o anche solo spostarlo sul tabellone, richiedeva l’utilizzo di una carta che si rimetteva in mano dopo averla utilizzata.
  • Indipendentemente, a marzo nel Team 5 c’è stato un sondaggio per decidere a cosa dedicarsi nei mesi successivi e una nuova modalità era “tra i primi posti” (NdR: questo evento si allinea molto bene con il tweet di Dean Ayala dove chiese cosa desideravano di più gli ex-giocatori).
  • Alla domanda su cosa ci fosse nelle altre prime posizioni, gli sviluppatori non hanno risposto.

Il prossimo futuro della Battaglia

  • Sappiamo già che il 5 dicembre è prevista una patch di bilanciamento, in questa intervista veniamo invece a sapere che a gennaio ci saranno degli interventi per velocizzare le animazioni.
  • In una intervista rilasciata a Kotaku, i membri del Team 5 avevano dichiarato che la Battaglia non è stata progettata per la pura competizione, preferendo invece un approccio orientato al divertimento caotico. Mike Donais ha reiterato questo concetto, affermando però che cercheranno di mantenere un equilibrio anche con le esigenze dei giocatori che prendono le loro partite sul serio.
  • Tra le idee al vaglio ci sono anche le rotazioni periodiche dei servitori. Ad esempio, in una data stagione (o anche di partita in partita) ci sarebbero solo alcuni tipi di servitori acquistabili da Bob.
  • Cosa succederebbe se la Battaglia prendesse il sopravvento sulle altre modalità di Hearthstone? Essendo così divertente e non richiedendo di possedere alcuna carta, come farebbe ad essere profittevole per Blizzard? L’intervistatore ha insistito molto su questo punto ma le risposte sono stata vaghe: al momento Blizzard non si aspetta una eventualità del genere e ci penseranno quando accadrà.

Fonte: PCGamer

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti