Copertina

Dragonflight: i Dracthyr voleranno anche senza cavalcatura

Scritto da Enrico "Xly" Favaro - 20 Aprile 2022 alle 11:30

Il tanto atteso annuncio della nuova espansione di World of Warcraft è arrivato, Dragonflight è stata finalmente svelata e con essa abbiamo avuto un primo sguardo sul futuro di WoW. Come da tradizione, ad ogni annuncio si susseguono alcune interviste rilasciate dagli sviluppatori, in questo caso IGN, AusGamers, JudgeHype e lo streamer Bajheera hanno avuto modo di intervistare alcuni membri del Team 2. Nelle varie interviste, hanno risposto il Game Director Ion Hazzikostats, il Lead Narrative Designer Steve Danuser, il Lead Game Designer Jeremy Feasel, il Senior Game Designer Graham Berger ed il Lead Combat Designer Brian Holinka.

Ecco i punti più salienti delle diverse interviste, nelle quali si è parlato di esplorazione, PvP, Stagioni delle Mitiche+, lore, loot, professioni e molto altro.

  • L’evento di pre-patch di Dragonflight ha una durata prevista di due settimane, introducendo i giocatori alle Isole dei Draghi;
    • L’evento porterà un rifacimento della Spedizione Uldaman;
  • Il team non è pienamente soddisfatto del Personal Loot e della sua complessità, tuttavia non ci sono novità da annunciare in merito ad una suo modifica o all’integrazione di una modalità collaborativa per l’assegnazione del bottino;
  • La Gran Banca è un sistema che ha funzionato molto bene, c’è spazio ancora per miglioramenti ma il team è soddisfatto del suo funzionamento;
  • L’obiettivo del nuovo sistema dei talenti è la massima flessibilità per poter ottimizzare e risolvere problemi specifici come specifici scontri con i boss, Mitiche+ o scambio di ruoli;
    • Una volta impostati i diversi profili basterà andare nelle diverse città e cambiare profilo a seconda delle esigenze;
  • Le professioni in WoW mancavano di profondità e identità, lo scopo dei cambiamenti è che le diverse professioni vadano in profondità e si specializzino per padroneggiare la creazione o raccolta di oggetti;
  • L’arrivo alle Isole dei Draghi avverrà via mare, sarà una spedizione congiunta della Lega degli Esploratori e del Circolo del Reliquiario a condurre l’esplorazione;
    • Le Isole dei Draghi sono considerate uno dei continenti più grandi mai offerti ai giocatori e si trovano a nord-est rispetto alle terre finora conosciute;
    • L’esplorazione delle Isole immergerà i giocatori in spazi immensi che sono stati la dimora dei Draghi. Lo scopo del team dopo Shadowlands è far tornare i giocatori ad un’esperienza esplorativa su Azeroth, in una zona nascosta da millenni ma sempre facente parte di quel mondo;
    • Per aiutare i giocatori a esplorare queste zone più grandi del normale, molto presto nel corso dell’avventura verrà sbloccato il Volo Draconico che permetterà di personalizzare il proprio Drago.
      • La meccanica del Volo Draconico tuttavia è descritta come una sorta di minigioco simile al lancio di ragnatele di Spider-man o al parkour di Dying Light;
      • Non sarà possibile montare, decollare e librarsi in aria per una quantità illimitata di tempo come per il volo tradizionale, si dovrà invece pensare a come arrivare dal punto A al punto B. Se fatto bene, promette di essere ancora più veloce delle normali velocità delle cavalcature, anche se la caratteristica è limitata alle Isole dei Draghi;
      • In futuro la meccanica potrebbe essere estesa al resto del mondo, ma per ora il focus è solo sulle Isole dei Draghi
  • I Dracthyr sono la prima combinazione classe/razza di WoW: se si è un Dracthry si è anche un’Evocatore e viceversa. Potranno essere giocati già durante l’evento di pre-patch di Dragonflight;
    • Inoltre, i Dracthyr avendo le ali potranno volare anche senza l’aiuto della cavalcatura Drago. Il loro volo sarà basato sulle stesse meccaniche del Volo Draconico.
  • Qual è il futuro dei Draghi adesso che non sono più i difensori di Azeroth? Dopo gli eventi di Anima del Drago in Cataclysm, i Draghi hanno perso gran parte dei loro poteri e scoprire quale sarà il loro nuovo scopo è uno dei perni di Dragonflight;
  • C’è un nuovo grande cattivo in Dragonflight, ma proprio come in Mists of Pandaria, questo non verrà svelato inizialmente.
    • Inizieremo Dragonflight imparando a conoscere le minacce alle Isole del Drago, proprio come abbiamo fatto con lo Sha e i Mogu all’inizio di MoP.
    • In Dragonflight, Khadgar, Irathion e Tyrande avranno un ruolo molto importante;
    • I giocatori impareranno di più su Galakrond, così come sui diversi Aspetti e gli altri tipi di draghi che esistevano in passato;
  • Il sistema della Fama tornerà in Dragonflight, ognuna delle quattro reputazioni principali nelle Isole dei Draghi avrà una barra di notorietà separata su cui sarà possibile progredire.
    • Questa progressione avverrà in contemporanea per le quattro reputazioni e non singolarmente come avvenuto in Shadowlands;
    • Blizzard sta anche cercando di incorporare nel sistema anche l’accessibilità agli alt, ma non si è espressa sui dettagli in merito;
  • In Dragonflight non è previsto nessun sistema di progressione simile al potere Artefatto/Azerite, un sistema di progressione potrebbe essere incluso ma il feedback dei giocatori ha fatto comprendere al team i problemi dei precedenti sistemi;
  • L’equipaggiamento PvP in Dragonflight avrà un sistema simile a quello di WoD con un Livello Oggetto uguale per tutto l’equipaggiamento ottenuto tramite Punti Conquista;
    • L’equipaggiamento PvP avrà un Livello Oggetto PvE e PvP. In PvP, tutto l’equipaggiamento ottenuto tramite Punti Conquista avrà un Item level equivalente agli oggetti ottenibili dalla difficoltà Mitica dei un’Incursione;
    • Al di fuori del PvP, l’equipaggiamento avrà un sistema simile a quello di Shadowlands, iniziando con un livello base di Item Level, migliorabile con l’Onore e sbloccato con il rating. Questi aggiornamenti non avranno effetto per il PvP, ma solo per il livello PvE degli oggetti.
  • I piani attuali per la Stagione 1 di Dragonflight sono di includere una rotazione di Spedizioni, con un pool di 4 Spedizioni di Dragonflight e 4 da espansioni precedenti.
    • La Stagione 2 cambierà la rotazione per includere altre 4 Spedizioni di Dragonflight e altre 4 Spedizioni delle vecchie espansioni.
    • Le Spedizioni delle Shadowlands non saranno incluse nella rotazione poiché sono troppo recenti.
Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti