Post thumbnail

Alex Afrasiabi, Ion Hazzikostas, Chris Robinson e John Hight sono saliti ancora una volta sul palco della BlizzCon 2018 per il canonico Q&A di World of Warcraft. Come al solito, ci sono state (poche) domande interessanti e (molti) momenti imbarazzanti. Vediamo cosa è stato detto:

  • Nella patch 8.1 il team sta sperimentando la possibilità di dare ai giocatori una scelta su come avanzare nella storia. In World of Warcraft non ci sono mai state scelte morali e attendono i nostri feedback quando sarà live.
  • CHRIS METZEN si presenta al Q&A per fare una domanda ai colleghi e al pubblico: “QUANDO l’Orda riavrà il suo VERO Capoguerra?” A questo Afrasiabi ha risposto che presto potrebbe esserci un posto da Capoguerra libero, ma non ne è sicuro (sic!).
  • Negli scorsi mesi le commissioni sulla Casa d’Aste sono state aumentate. Questa manovra è una misura temporanea, in attesa del nuovo sistema d’aste che arriverà in futuro.
  • Gli accessori di classe, una feature annunciata ai tempi per WoD, si sono rivelati molto più difficili da implementare e renderli visivamente adatti con la maggioranza degli equipaggiamenti e modelli esistenti (e futuri). Al momento non ci stanno lavorando.
  • Il team di sviluppo non è contento dell’esperienza di leveling, del “level creep”  e dell’insoddisfacente grado di progressione dall’1 al 120. Nulla da annunciare, ma è una parte del gioco continuamente discussa dal team.
  • Ridurre la tossicità di una community è una delle priorità di Blizzard e si sono presi molti provvedimenti nel corso degli anni, in tutti i giochi. È una lotta senza fine, che ha bisogno di essere combattuta anche dalla parte sana della community.
  • L’equipaggiamento ottenuto nel Classic non sarà trasferibile, nemmeno come transmog, nel gioco normale e viceversa. Sono due universi completamente separati.
  • Molti giocatori pensano che ci sia troppo RNG nelle ricompense di WoW. Hazzikostas non è completamente d’accordo, ma concorda che la casualità dell’oggetto in sé sia aumentata troppo. In passato capitava di non vedere mai droppare l’oggetto desiderato mentre adesso si vedono droppare troppi equipaggiamenti non valuti. Nella 8.1 puntano ad alleviare questo aspetto con il venditore di pezzi d’Azerite.
Il supremo all’opera!
  • Le modifiche al sistema dell’Azerite e del Cuore di Azeroth in arrivo con la prossima patch sono solo l’inizio di una “ristrutturazione” e miglioramento del sistema.
  • Alcune abilità di movimento, come Balzo Eroico, saranno rimosse dal GCD in Tides of Vengeance.
  • Le tinture per l’equipaggiamento sono un’idea che viene portata spesso all’attenzione, ma che è antitetica a come il team crea gli oggetti in World of Warcraft. Non è un colore unico, tutti gli oggetti sono creati con palette di colori uniche (o quasi).
  • Molti utenti hanno notato che nella demo di WoW Classic è attivo lo sharding, un sistema decisamente moderno che separa i giocatori collegati allo stesso server in istanze separate e non comunicanti. L’intenzione è di non averlo nella versione definitiva ma lo hanno implementato per impedire il sovraccarico dei server.
  • Gallywix non è un personaggio bidimensionale. Forse. Il cannone di Azshara sparerà. Un giorno. Forse. (momenti imbarazzanti)
  • Nella patch 8.1, tutti i Tirapugni saranno transmogrificabili con alcune armi ad una mano.
  • Ci si chiede se Sylvanas non sia un Garrosh 2.0. Afrasiabi ha risposto sibillinamente che la storia dell’espansione deve ancora svelarsi completamente, ma per quanto riguarda lo stile Sylvanas è molto più brava e astuta nel creare distruzione e morte. Garrosh al confronto era un “pivello”.
  • Non ci sono piani per attivare i talenti PvP nelle Scorrerie sulle Isole, ma saranno attivi nei campi di battaglia contro l’IA.
  • Nella patch 8.1 sarà aggiunto un oggetto per sbloccare tutti i punti di volo nei nuovi continenti.
  • La progressione nelle Mitiche+ sarà mostrata nel pannello apposito dell’Armory, che mostrerà la Chiave del Potere più alta raggiunta nella settimana.
  • A volte la percezione di bilanciamento è più importante dell’effettivo, oggettivo bilanciamento. Il team è sempre attento a questo aspetto e ci lavora sempre, anche quando non sembra.
  • I tier set di classe potrebbero ritornare in futuro. Battle for Azeroth è stato un esperimento per mostrare equipaggiamento legato esteticamente al luogo di ottenimento.
  • Contenuto futuro per WoW Classic? Se ne parla dopo il lancio del gioco e si ascolterà il feedback dei giocatori.

Le domande che non sono state affrontate durante il panel saranno discusse nei prossimi giorni nel forum.

Per favore Accedi per commentare
  Segui  
Notificami