Copertina

Dean Ayala: sul Percorso Ricompense è stata colpa nostra

Scritto da Diego "Feriand" Pagano - 4 Febbraio 2021 alle 16:30

Puntuale, come ormai è da quattro settimane, il Lead Designer di Hearthstone Dean Ayala ha passato un’oretta su Twitter a rispondere alle domande dei giocatori. Come sempre, abbiamo raccolto quelle più interessanti e su cui non era stata data ancora una risposta.

Lo sviluppatore si è dichiarato contento di questi Q&A settimanali, ma ha anche riconosciuto il fatto che Twitter non è la miglior piattaforma per tutti e che il volume di informazioni è forse troppo alto. In futuro potrebbe rendere l’iniziativa bi-settimanale.

“È anche difficile filtrare tra le domande” pensa a chi deve anche raccogliere le risposte.

Argomenti popolari

  • C’è stata qualche parola sulla vicenda Battle Pass, che aveva scatenato nei giocatori una forte reazione negativa tale da spingere l’intervento del Game Director. In qualità di persona che ha contribuito a realizzare il sistema, Ayala ha dichiarato la sua responsabilità: non erano stati chiari sul fatto che ci sarebbero stati eventi con PE bonus perché volevano mantenere flessibilità nella progettazione, e ciò ha spinto i giocatori a conclusioni che non erano state immaginate all’interno del Team 5. Il sistema poi appariva complicato al punto da richiedere la lettura di diversi fogli di calcolo per capirci qualcosa, facendo pensare in retrospettiva che non ci sarebbero dovuti essere PE guadagnati con ogni partita. Adesso però sono concentrati sul migliorare il sistema per la prossima espansione. fonte
  • In seguito al Q&A del 20 gennaio, in particolare alle risposte sul Formato Selvaggio dove lo sviluppatore affermava che la filosofia del bilanciamento fosse quella di non intervenire spesso, c’è stato un discreto feedback dai giocatori appassionati. Lo stesso Ayala ha ripreso l’argomento su Twitter, senza però aggiungere nulla alle sue precedenti dichiarazioni. In questo Q&A Ayala ha dichiarato due cose: in fase di progettazione si considerano le interazioni tra nuove e vecchie carte, anche se non è una considerazione centrale, e che molto probabilmente ci saranno bilanciamenti entro l’anno. fonte
La lettera aperta di Keith Numbers, uno dei feedback più articolati della discussione sul formato Selvaggio.
  • Tra le richieste dei giocatori c’è spesso quella di avere “meno RNG” per evitare che la maggior parte delle carte giocate in una partita non fossero partite dal mazzo. Come aveva detto anche Alec Dawson tre mesi fa, il feedback è stato recepito: continuerà ad esserci generazione casuale, ma produrrà risorse meno abbondantemente. fonte
  • Quali sono stati gli errori dei giocatori più eclatanti in merito alla potenza di carte e archetipi? Secondo Ayala due esempi sono Psicomelone Succoso2b8c3b78b0f9545d15deac18023d39268880676144874a89bf253800cfdc4d44 (NdR: che generò meme saporiti) e Planata4570b31ec66d6aa789f5f5da6f979abb5416ec0e27113029394d2175a3123140, di cui anche reddit si è rese conto. In più, nonostante lamentele intorno al Jade Druid, il mazzo non sarebbe mai stato potente tanto quanto lo si dipingeva. fonte
  • A quanto pare, ci sono stati almeno tre brainstorming per una modalità 2v2, ma ogni volta emergevano problemi di interfaccia e di flusso di gioco per cui non c’erano soluzioni soddisfacenti. L’idea però non è stata ancora abbandonata. fonte
  • Ci saranno sicuramente nuove Carte Eroe per Hearthstone. Al momento però si vuole dare più spazio ad altre cose. fonte1 fonte2

Design

  • Si continua a parlare del rework/refresh dei set Base e Classico. Ayala non si è sbottonato neanche stavolta, facendo solo qualche affermazione vaga sul fatto che “ci saranno alcune nuove carte, alcune vecchie carte, alcune carte ribilanciate”. Sicuramente però non ci saranno Barnesdfe951459442674d09701f9209e2153783892733120d0ff44351c6bafcc4ff46 e Strega di Mare Nagab611350a8d32eae3182d73557a131d73358fa219ac3d2faaf3d3f30d91970a0b. fonte
  • Come confermato nello scorso Q&A, dalla prossima espansione le Imprese di Lunacupa non faranno più guadagnare PE. Le motivazioni dietro a questa decisione sono: c’è una quantità fissa di ricompense che vogliono far ottenere ai giocatori in ogni dato momento, spostandole di volta in volta sui contenuti correnti. Se i PE fossero sempre ottenibili, chi arriva dopo poi potrebbe sentirsi obbligato a investire in vecchie bustine solo per ottenere esperienza. fonte
  • Riprendendo la risposta del Potere Eroe dello Stregone fatta nel primo Q&A, Ayala è convinto che sia ormai troppo tardi per cambiarlo. fonte
  • Oltre alle Moneta, ci saranno altre carte con artwork alternativi? Molto probabilmente sì, ma al momento l’intenzione è quella di riservare tale trattamento solo ai casi più particolari. fonte
  • All’interno del team si è fatto brainstorming sulla possibilità di craftare i Ritratti, proprio come si fa con le carte. La discussione è andata sia sulla disponibilità temporale di questa possibilità, sia sul discorso che riguarda dare ai giocatori incentivi migliori per spendere le proprie risorse. Al momento però i “ritratti craftabili” rimangono solo un’idea. fonte
  • Il fatto che la Moneta sia una Magia (attivando quindi tutte le sinergie collegate) ha fatto spesso chiedere ai giocatori se fosse il caso di proporre un vantaggio “neutro” a chi inizia per secondo. Per Ayala sarebbe un’eccezione per cui non vale la pena, dato che questa carta funziona e appare come una Magia. Renderla di un’altra tipologia potrebbe anche svantaggiare il secondo giocatore più di quanto non lo sia già (NdR: proprio a questa domanda rispose anche Ben Brode quasi tre anni fa in maniera simile). fonte
  • Secondo Dean Ayala, Hearthstone sta raggiungendo il numero massimo delle keyword (le abilità come Ripudio o Impulso magico) utilizzabili nel Formato Standard. Questo potrebbe portare in futuro alla decisione di eliminarne qualcuna (NdR: come successe nel 2018 con Rabbia?). fonte
  • In una domanda si chiede come sia lavorare con ex-giocatori professionisti nel team (tra le assunzioni recenti c’è BoarControl). La risposta è che la loro passata esperienza offre un punto di vista prezioso, ma è comunque subordinata alla loro preparazione in materia di game design. fonte
  • Sul fronte animazioni, molto probabilmente non ce ne saranno mai di tipo “cinematico” come quelle di Legends of Runeterra, Herarthstone non è pensato per quello. fonte
  • Qual è il meta perfetto? Invece che uno in cui ogni classe ha tra il 49 e il 51% di win rate costantemente, per lo sviluppatore è meglio che ci sia un mazzo che appare come il più forte, che viene però sostituito gradualmente da altri mazzi ideati apposta per contrastarlo. fonte
  • Il Team 5 è contento per il sistema classificato introdotto ad aprile 2020. A quanto pare l’interazione è aumentata “molto” rispetto al sistema precedente. Il sistema attuale è stato sviluppato a partire da quello della modalità Arena di World of Warcraft. fonte
  • Punti di forza e debolezza delle classi. L’argomento appare sporadicamente fin da questo post di giugno 2019, e alcuni giocatori si chiedono se tali definizioni non possano essere più un limite che un’opportunità. Anche Ayala concorda su questa possibilità, ma afferma che sarebbe peggio se non ci fossero questi limiti perché le classi si omogeneizzerebbero tra loro. fonte
  • Ci sono state molte parole di lode per il responsabile del sound design Andy Brock, uno dei membri più veterani del team di Hearthstone: stando al suo profilo Linkedin si è praticamente occupato dei contenuti di tutte le espansioni, addirittura è suo il merito di aver portato alla ribalta il personaggio di A. F. Kappa, inizialmente apparso nell’Avventura della Corona di Ghiaccio. fonte
andy rock sound design
La carta personalizzata di Andy Brock, visibile nei riconoscimenti di Hearthstone.

Curiosità

  • Aneddoto di come Ayala è entrato nel Team 5 una decina di anni fa: aveva fatto domanda per una posizione del team di WoW ma emerse che fosse primo nella ladder NA, quindi venne reclutato da Mike Donais come compagno di playtest. Ai tempi non c’era nessun altro che lavorasse in quella posizione. fonte
  • Qualcosa che forse tanti non sanno, e legata alla presenza di numerosi giocatori col suffisso -Pants nel BattleTag (come LuckyPants o DirePants): si tratta di nomi generati casualmente da Blizzard, spesso usati per sostituire quelli di giocatori poiché volgari oppure offensivi. fonte
  • Un vecchio meme del Team è quello delle carte a tema cani, dovuto ad una lettera di un giovane fan particolarmente entusiasta a proposito (NdR: che sia stato il motivo del, mai spiegato, Accucciolamento di Hearthstone?). fonte
  • Che personaggi di Hearthstone sarebbe bello avere nel Team 5? Elise Cercastelle6d04a22b185041f8b464f8f06a82c2ee2b90aeee14e579465d2db1748e72f44b per il Project Management, Dott. Boom il Genio Follefa1a520e64932080c27072c7942ef8129d15fb0f58c27eaaa010c1fc40fe8636 in un settore creativo che punta sull’innovazione e Bob che faccia anche da supporto morale. fonte
  • Un giorno avremo sicuramente un Pirata 0 Mana 1/1. fonte
Appuntamento ancora una volta alla settimana prossima.
Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti