Copertina

BlizzConline: il TotoBlizzCon di DailyQuest

Scritto da Diego "Feriand" Pagano - 10 Febbraio 2021 alle 11:30

Ci siamo quasi, dopo la triste cancellazione della fiera dal vivo a causa del Covid-19, manca poco alla versione digitale della BlizzCon 2020. Come era tradizione su BattleCraft e adesso su DailyQuest, è giunto il momento di fare previsioni su quello che ci aspettiamo dalla fiera: è tempo di compilare il TotoBlizzCon!

Abbiamo raccolto le opinioni tra membri della redazione, collaboratori e amici che hanno voluto partecipare per poter riscaldare al meglio le fucine dell’hype. DailyQuest si impegnerà al massimo per fornire la miglior copertura possibile dell’evento, tramite la nostra pagina dedicata. Restate con noi!

Il trailer della fiera.

Previsioni della redazione

Cash. Secondo me causa Covid sarà una BlizzCon più “leggera” di contenuti. Per quanto riguarda Overwatch 2, scommetto che annunceranno che il gioco sarà permeato di contenuti DLC a pagamento che riguarderanno il PvE, in stile Missioni di Nova su StarCraft II (spero di sbagliarmi). Per Diablo IV beta a fine 2022 con uscita nel 2023, per Diablo Immortal beta a fine 2021 e uscita nel 2022. Per finire mi aspetto serie animate su Netflix o Amazon Video, insieme a nuove squadre per la Overwatch League.

Dexios. Con l’acquisizione definitiva di Vicarious Visions, avremo finalmente delle remastered di qualità eccellente. Secondo le mie previsioni, questo sarà l’anno in cui Blizzard non mostrerà tante “novità”, ma permetterà sicuramente ai grandi amanti dei titoli storici Blizzard di rivivere quei fantastici momenti che ci hanno “vincolati” ai nostri schermi! La BlizzCon non è solo “glorificare il passato”, ma è anche volgere uno sguardo verso il futuro del marchio. Credo che Blizzard abbia tutte le carte in regola per esplorare i confini del mondo dei videogiochi e abbracciare con maggior forza il mondo dell’entertainment: quanto sarebbe bello vedere delle serie televisive dedicate a Diablo e Warcraft?

Feriand. Dopo le tante ristrutturazioni interne e con tanti giochi in secondo piano, più che una BlizzConline questa scommetto sarà una BlizzConlite: concentrata su WoW, Hearthstone, Overwatch e Diablo. Per quanto riguarda il mio ambito principale, Hearthstone, mi aspetto che presentino non solo una nuova espansione, ma anche una nuova modalità che non richiede di possedere le carte per giocarla (proprio come la Battaglia).

Franz. Sono sicuro che vedremo una data d’uscita certa per Diablo Immortal entro l’estate e spero con tutto il cuore una data di uscita approssimativa di Diablo IV, ad esempio autunno 2022.

Grallen. Sarà una BlizzCon diversa senza pubblico dal vivo. Sappiamo già che Overwatch 2 e Diablo IV non approderanno nel 2021 ma faranno sicuramente vedere qualcosa di questi due giochi, sul come li stanno sviluppando. A Diablo Immortal verrà dato spazio per magari far sapere una beta, mentre mi aspetto annunci su Diablo II Remastered e WoW TBC Classic. Sicuramente faranno vedere la futura patch 9.1 di Shadowlands e mi aspetto l’annuncio della prossima espansione di Hearthstone. Un vero sogno se facessero trapelare l’arrivo di qualche serie tv di animazione o dal vivo di uno dei brand di Blizzard, anche se punterei su qualcosa su Diablo.

Heartblow. È scontato puntare sulle novità riguardanti Overwatch 2 e Diablo IV, ma lo faccio lo stesso. Più nello specifico, scommetto su un eroe originale nuovo per il primo e ben due classi mostrate per il secondo. Per Diablo direi anche un accenno sulla trama, ma è più una speranza personale. Da Hearthstone è lecito aspettarsi la solita nuova espansione e l’annunciata nuova modalità ma punto anche sull’arrivo di un personaggio Blizzard non di WoW. Non sono certo riguardo la remastered di Diablo II e vado invece su un “pack celebrativo” contenente i primi giochi Blizzard, per cavalcare l’onda del trentesimo anniversario.

Krogrash. Quest’anno dalla BlizzConline mi aspetto tanto sul fronte Diablo. Dopo il rinvio dell’edizione 2020 causa Covid, i fan Blizzard hanno avuto parecchi rumor importanti. Quest’anno potrebbe essere fatta luce sul “progetto Fenway”, un nuovo titolo Blizzard leakato per errore, ma non solo: in seguito all’accorpamento di Vicarious Visions da parte di Blizzard, pare sempre più vicino l’annuncio del tanto atteso Diablo II: Resurrected, del quale si iniziò a parlare prepotentemente già dal 2020. Che sia la volta buona del suo annuncio, considerando il fatto che a giugno di quest’anno l’espansione Lord of Destruction compie 20 anni? Staremo a vedere.

MasterRedz. La BlizzConline si presenta come una BlizzCon normale, quasi banale. Sappiamo già delle canoniche patch/espansioni di WoW ed Hearthstone, così come gli aggiornamenti che riceveremo sui progetti in corso come Diablo IV, Overwatch 2 e Immortal. Potrebbe però riservarci qualche sorpresa o annuncio interessante, come The Burning Crusade per WoW Classic e forse Diablo II Resurrected? Non sarebbe male anche un po’ di amore per i giochi più bistrattati come Heroes of the Storm e StarCraft II.

MiaNonna. Voglio ancora credere in una resurrezione del circuito competitivo di Heroes of the Storm, anche se è più un sogno; almeno un nuovo eroe me lo aspetto però. Per Diablo IV voglio vedere un bel trailer e la data d’uscita nel 2022. Come sorpresa mi aspetto un nuovo gioco con tanto di nuova IP.

Relance. Blizzard con la 9.0 di World of Warcraft ha tirato a campare, aspettando la 9.1, che sará una major patch per contenuti, sì, ma anche per fix e bilanciamenti; dato il periodo meglio concentrarsi su un solo sforzo. Vedremo la conclusione di uno degli archi narrativi aperti, forse di Tyrande (sperando sparisca per sempre).
Overwatch 2 avrà spazio in questa BlizzCon, oltre a portare dettagli di gameplay e storia.
E poi Diablo IV e Immortal, il primo resterà TBA, come sappiamo, il secondo se non verrà direttamente lanciato entrerà in beta e poi lo vedremo a fine 2021. Hearthstone, come al solito, nuova espansione.
Ci sono altri giochi? Mmh, non mi pare… e non pare neanche a Blizzard.

Tarty. Sebbene questo non sia il Blizzcon ideale per i grandi annunci, nutro la segreta speranza che venga svelato il nuovo franchise su cui lavorava Tom Chilton.
Sul fronte WoW, darei per scontato l’annuncio di TBC Classic, anche se dubito si vedrà una beta prima di fine anno. 
Per quel che riguarda Shadowlands, sicuramente verranno presentati i contenuti della prima patch con tanto di cinematica. Patch che spero introduca correttivi importanti (loot), mentre immagino si focalizzi sulla Fauce/Torgast, dove sono concentrati i protagonisti (Anduin, Tyrande, Sylvanas) e Kel’Thuzad, principale antagonista del prossimo raid. Questa BlizzCon sarà anche l’occasione per un aggiornamento sullo stato dell’arte per Overwatch 2 e Diablo IV, che però vedremo nel 2022.

Xly. Nonostante la particolarità di questa BlizzCon gli annunci “scontati” sono sempre quelli, patch di WoW ed espansioni di Hearthstone. Nonostante questo qualche piccola chicca potrebbe arrivare, come l’annuncio tanto vociferato di Burining Crusade Classic e la tanto attesa remasterd per Diablo II. La vera novità sarebbe l’annuncio “a sorpresa” di nuovi franchise, insomma che fine ha fatto Tom Chilton?!
Anche l’annuncio dei tanto vociferati titoli mobile per gli attuali franchise non sarebbe male, quello che invece nessuno si aspetta (e che ovviamente non vedremo, purtroppo) è amore e supporto per titoli come Reforged e Heros of the Storm ormai abbandonati. Insomma una normale BlizzCon, senza particolari aspettative, in cui Blizzard semplicemente fa i compiti a casa senza stupire.

Previsioni di amici e collaboratori

Alucarynmoon (Twitch, Instagram). Giocando soltanto a WoW, posso soltanto sperare nell’annuncio della nuova Season di Mitiche+ e nuovo Raid. Scommetto su un raid a Maldraxxus, un po’ revival di Naxxramas con costrutti, piaghe, (blackjack e squi….NOOO) diviso per ale e casate. Per quanto riguarda le M+ immagino un modificatore basato sullo stile “Reaping” (Bwonsamdi Season 2 BfA) ma con costrutti che ti attaccano debuff di piaga, che ti arrivano a tutto fuoco addosso ogni 20%. Anche se probabilmente un modificatore come “Infested” (G’huun Season 1 BfA) sarebbe forse più appropriato. C’è una cosa che vorrei sapere però: “Sylvanas tutt’apposto? Quali sono i tuoi piani? C’è ancora un briciolo di speranza?.” Ultima domanda che mi pongo: “Arthas dove sei? Riusciremo a ritrovarlo?”

Bertels (YouTube, Instagram). Il mio desiderio più grande per Hearthstone è lo stesso del 2019: la modalità Torneo. Avrei chiesto anche un Hearthstone Classic proprio come hanno fatto WoW Classic ma sono appena stato accontentato! Non voglio altro da Hearthstone. Per Diablo IV, spero che sia open world come un MMO salvataggi condivisi tra PC e console, per far sì che le vecchie generazioni di Diablo si possano incontrare con le nuove per renderlo nuovamente un titolo di prima fascia.

Cadun (YouTube, Twitch). Per World of Warcraft mi aspetto una 9.1 dove si approfondiscono gli Alienatori: non tutti i cartelli hanno intenzioni pacifiche ma anzi, alcuni stringono patti con figure losche tipo il Carceriere o le sue forze (come visto con Kel’thuzad). Una nuova zona (l’Inframondo sarebbe stupendo) e un nuovo raid, ma che spero non sia a tema assedio perché ormai mi ha stracciato le scatole. Per Diablo IV, gameplay e una nuova classe ma niente data di uscita, per Immortal invece rilascio all’improvviso così de botto o annuncio della data di uscita. Per Heroes, un nuovo eroe e “il nostro team ci mette tanta passione” mentre per StarCraft nulla in vista.

Lore is Magic (sito web, YouTube). Ci aspettiamo la prossima patch di Shadowlands per la primavera con: livello massimo di Fama aumentata, nuovi capitoli della campagna di Congrega, una nuova modalità per Torgast, nuovo raid (da pochi boss, tre massimo) con cinematic collegato in cui Sylvanas svelerà in parte il fato di Anduin. Per il resto siamo sicuri su una nuova espansione di Hearthstone, novità su Diablo IV e Immortal, un hint ad Overwatch 2 e anche almeno un nuovo gioco in fase di sviluppo.

Mika (Facebook, YouTube). Da un evento online e gratuito non mi aspetto rivelazioni sconvolgenti. Sicuramente ci sarà l’annuncio del tema della prossima patch di WoW, magari anche già del prossimo raid – forse la data della fine della prima stagione di Shadowlands (che impatta Raid, Mitiche+ e PvP). Sarebbe bello vedere una cinematic di quelle che solo Blizzard riesce a fare, quelle che ti fanno proprio accapponare la pelle e salire un hype indescrivibile.
Mi aspetto qualche panel interessante, curato direttamente da dev o da chi si occupa della storia, per avere qualche piccola degustazione di quel che ci aspetta e magari anche qualche conferma da parte del team su problemi ancora non risolti e le loro soluzioni.

Pixidoxi (Instagram). Le attese sono poche, le speranze sono tante, e i sogni… In onestà da questa BlizzCon non aspetto troppe novità, con eccezione fatta per gli aggiornamenti su Shadowlands; quel che sarà, sarà. Ma come sogno nel cassetto, ho sempre che ritornino a “prendersi cura” di Heroes of the Storm e tirino fuori qualcosa di bello. Ma ahimè, certe cose sono destinate a rimanere sogni (come un rework del Mago Arcano su WoW).

Avete anche voi un vostro personale totoblizzcon? Fatecelo sapere!

Copertina di pixidoxi

Segui
Notificami
5 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Falcom Snipe

Falcom. Per quel che posso esprimermi io, Hearthstone, ovviamente ci sarà l’annuncio della nuova espansione e quì dico la mia… secondo me arriverà la delusione per quel che riguarda la “nuova modalità” sarà semplicemente la nuova versione di Classificata per il nuovo formato Classico!

baldoXER

Ciao ragazzi ricordo una vostro articolo sul poster ufficiale del Blizzcon del 2019 e così vedendo Jim Raynor in quello dell’imminente Blizzcon Online potrebbe esserci qualche novità a tema Starcraft?