Copertina

Dean Ayala: perché Hearthstone non è più “Heroes of Warcraft”

Scritto da Diego "Feriand" Pagano - 25 Marzo 2021 alle 15:17

Stanotte, per l’undicesima settimana di fila, il Lead game Designer di Hearthstone Dean Ayala ha tenuto l’ormai consueto Q&A con i giocatori sul suo account Twitter personale. Probabilmente, complici gli oltre due mesi di questa iniziativa, non ci sono tante nuove risposte, anche se qualche chicca c’è stata.

Di seguito, trovate un riassunto dettagliato delle risposte più interessanti, tralasciando quelle già date nelle scorse settimane. Mentre aspettate l’arrivo della patch 20.0, date un’occhiata alla nostra guida completa sulla prossima espansione!

Precedenti Q&A

Argomenti popolari

  • Perché Hearthstone ha abbandonato il sottotitolo “Heroes of Warcraft” nel 2016? Un’altra domanda ricorrente dei giocatori che nel tempo ha prodotto molte speculazioni, ad esempio quella dell’arrivo di altri franchise nella Locanda. La risposta è molto pragmatica: dato che si trattava di un gioco nuovo, occorreva rendere il collegamento con Warcraft immediato, ma dopo un po’ non ce n’era più bisogno. In più, così il logo è più facilmente utilizzabile negli asset promozionali. fonte
  • L’idea delle carte Diamante è partita dall’intenzione di creare delle ricompense speciali per i collezionisti. Il nome provvisorio era “full-art” ma a quanto pare non c’era davvero l’intenzione di realizzare carte costituite quasi completamente dall’artwork. L’attuale progetto è di realizzarne due per ogni nuovo set e, quando ce n’è la possibilità, realizzarne anche per i vecchi set. Non tutto però è definitivo e in futuro potrebbero esserci altre idee. fonte
  • Alcuni si chiedono se le nuove carte Sigillo del Cacciatore di Demoni (ad esempio Sigillo della Fiammaa53567cde0b51799ee141ff5482b10eac89dd3df80b73bafdf51f1e8f9515f82) possano presagire l’arrivo di effetti ed abilità attivabili sugli eroi. La meccanica deve avere successo tra i giocatori, o potrebbe rimanere confinata a poche carte come Sherazinf4e27627300c74ba050438caff1c13d1f57d206813818c9894b007bb60528986 o Filafati444f405acc24e6cadaa8bd56312ad065fce4cd2072963873be853b9cf16001de. fonte

Design

  • Generalmente, gli sviluppatori non desiderano che la durata media delle partite di Hearthstone si allunghi (anche per via della natura parzialmente mobile del titolo). Se ci fosse una modalità che incentiva specificatamente i match lunghi sarebbe un’altra storia, ma dovrebbe valerne la pena in termini di economia di sviluppo. fonte
  • Retrospettiva sull’archetipo dello Stregone che distrugge il proprio mazzo, ad esempio con nuove carte come Altare del Fuocofe80c7f79d7f1188cee857d29b0c863889163c56c96ef9f77191198d640cbd38. Per gli sviluppatori è un modo di esplorare il design della distruzione delle risorse per ottenere un qualche vantaggio, su cui hanno iterato molto: ad esempio inizialmente l’effetto di Neeru Spadaroventedf0f96e40b79a1561a23068cd3ca987a083bb4792d9d5dc400c1ae0e1b7ace62 era “distruggi servitori casuali fino a quando ogni giocatore ne ha un numero uguale, ripeti per le carte in mano e nel mazzo”. Si è sperimentato anche effetti che facevano subire all’avversario il proprio danno da Fatica, ma l’attuale versione li soddisfa di più perché si concentra più sull’attuare la nostra strategia che nel disturbare quella dell’avversario. fonte
  • Un punto fermo dello sviluppo su cui Dean Ayala ha cambiato idea è l’unicità di Hearthstone rispetto a Warcraft. In passato egli credeva che la Locanda dovesse essere il proprio universo, praticamente separato da quello di Warcraft e dove fossero possibili cose come una Meccania profondamente diversa da quella di WoW, o l’intero conflitto tra la Lega degli Esploratori e la Legione del M.A.L.E. Adesso è convinto che tale libertà possa potenzialmente essere anche dannosa, perciò propenderà più ad idee che possono andare a braccetto con le vicende di Azeroth. Nel Team 5 le opinioni in merito sono molto eterogenee. fonte
  • A quanto pare questi Q&A hanno avuto dei piccoli effetti sullo sviluppo. Niente di preciso è stato menzionato se non qualche “cambio alle Imprese”. fonte

Curiosità

  • Dean non è sicuro che il gioco abbia registrato il totale delle nostre ore di gioco, ma anche in quel caso vorremmo davvero saperlo? fonte
  • Sono state citate differenze tra oriente e occidente per quanto riguarda le opinioni dei giocatori: nelle regioni di Cina, Giappone e Corea ci sono state molte meno discussioni animate sulla prima versione del Percorso Ricompense (e in generale sul costo del gioco) rispetto alla comunità anglofona. Di contro, le strategie della Battaglia basate su Khadgarfdb6cf98b8647c7f7bb78ca5455dae03481dcfdf5bc6ecdf251827f3d4ffb2b6 e Brann Barbabronzea7cf2f5e84636471ba373785b0d194b92c285a01869b824e99cbfec87f51db3e1 (nerfate, ma non eliminate, nella patch del 20 febbraio) hanno spesso scatenato polemiche in Cina. fonte
  • Nel caso in cui avessimo un mazzo composto da 29 carte dorate e una carta Diamante, la Moneta sarà sempre dorata. fonte
  • Tra gelato al cioccolato e gelato alla vaniglia Dean preferisce la vaniglia. Tra Marvel e DC preferisce Marvel. fonte
Appuntamento alla prossima settimana, dopo il rilascio dell’espansione.
Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti