Copertina

Dean Ayala: è esistito un manga di Hearthstone mai pubblicato

Scritto da Heartblow - 31 Luglio 2021 alle 16:30

Nella notte tra il 30 e il 31 luglio, il Lead Designer di Hearthstone Dean Ayala è tornato per il suo consueto appuntamento settimanale di domande e risposte (di qualunque genere) con la community. Alle curiosità sulla nuova espansione si sono alternate idee per nuove modalità di gioco e una rivelazione fumettistica.

L’appuntamento si era tenuto anche la scorsa settimana, ma in seguito alla causa dello Stato della California sui casi di molestie avvenuti all’interno dell’azienda l’attenzione era altrove. Potete comunque trovare un riassunto dettagliato, in inglese, sul sito di Out of Cards.

Come da tradizione, è Kermit a dare il via all’AMA.

Argomenti popolari

  • La sua carta preferita della nuova espansione Uniti a Roccavento è Maestra delle Mascherea5a9e7c7ffe84d891ecfade6a336950f0c316ee83290405bc5b6e35e398374c6. A quanto pare il suo effetto era in lavorazione da tempo (fino a cinque anni fa!), ma non erano ancora riusciti a trovarle il giusto spazio. fonte
  • Su quale sia stata una delle carte di Uniti a Roccavento che ha subito più modifiche ha risposto l’Associate Designer Leo Robles, citando Cogliere l'Opportunitàe800652c41e8e26d134f6dcfb21e79d16c360b2bf20e4896db7909d90ebb7214: una versione iniziale si basava sull’evocare e potenziare le Reclute Mano D’Argento, un’altra sull’aumentare sempre più la Salute massima dell’Eroe. fonte
  • Il team è soddisfatto dell’accoglienza positiva alla nuova meccanica Scambio, ma è ancora troppo presto per decidere se diventerà evergreen come Rinvieni o Assalto. fonte
  • L’idea di un’espansione a tema Elementali è venuta fuori durante le riunioni, ma al momento è rimasta tale. Tutte le espansioni del 2022 sono già stabilite e il prossimo soggetto del brainstorming sarà la prima del 2023. fonte
  • A quanto pare, siamo “vicini” a veder implementato un ottavo servitore in campo con funzionalità simili ai Planeswalkers di Magic the Gathering (argomento ricorrente in questi Q&A). È solo questione di trovare l’interfaccia giusta. fonte
  • Vi sono state discussioni interne sul distribuire globalmente le funzionalità di Hearthstone create da NetEase per il mercato cinese, come la possibilità di organizzare tornei o le cronologie delle partite. Il problema sta nel fatto che queste funzioni si basano su un’app a parte e il team non vuole né appesantire il client principale, né forzare i giocatori a dover installare altri programmi. fonte
  • Stanno lavorando a una soluzione per ridurre lo spazio occupato dal gioco sui dispositivi mobile, dato che è un problema sia per i giocatori che per il business del gioco, ma è complicato. fonte

Design

  • A Dean piace anche molto l’idea di una modalità sandbox in cui poter selezionare manualmente quali set utilizzare o modificare altri parametri, come il Mana da utilizzare durante i turni, ma al momento sono solo idee e non c’è nulla in cantiere. fonte
  • Quando viene creata una carta dal costo molto alto, non viene tenuta in considerazione la meccanica dell’evoluzione/involuzione. Di conseguenza, non vengono create col solo scopo di modificare il pool di carte disponibili a quel determinato costo. fonte
  • A Dean piacerebbe avere un intero mini-set dedicato esclusivamente alla storia di un singolo personaggio. Come esempi ha portato Garrosh Malogrido e Gamon, un Tauren divenuto famoso per essere stato una delle prime vittime di tutti i giocatori dell’Orda. fonte

Curiosità

  • Se dovesse esistere una serie animata, è probabile che sia ispirata al mondo di Warcraft in generale, più che solo su Hearthstone. Pare però sia stato realizzato un manga di Hearthstone (NdR: probabilmente simile a quelli realizzati per WoW), mai rilasciato al pubblico. fonte
  • Anche Dean vorrebbe sapere quando la Battaglia uscirà dalla Beta (sic!). fonte
  • Se Hearthstone potesse avere un titolo spin-off di un altro genere, gli piacerebbe creare un gioco di ruolo alla The Elder Scrolls. fonte
  • Se ci fosse una gara tra i membri del Team 5 sul chi raggiungesse la posizione più alta in classifica in una singola stagione di Hearthstone, con in premio un’alta somma di denaro, Dean punterebbe sul Game Designer Keaton “Chakki” Gil. fonte
  • Ayala non conosce nulla del suo albero genealogico e non sa cosa voglia dire realmente il suo cognome, se non che è molto diffuso tra le comunità spagnole e i filippine. Un utente è intervenuto in aiuto rispondendo che “ayala”, in ebraico, significa “cerva“. fonte
Questa gif viene dall’anime Odd Taxi.

Precedenti Q&A

Tutti i resoconti delle discussioni di Dean Ayala coi giocatori, dal più recente al meno recente.

Segui
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti